LE VOCI – Portanova: “Il mio unico rimpianto? Non aver giocato nella Lazio”

LE VOCI – Portanova: “Il mio unico rimpianto? Non aver giocato nella Lazio”

Poi il messaggio ai tifosi: “Voglio dire a tutto il mondo biancoceleste che noi laziali non molliamo mai”

Portanova
ROMA – Daniele Portanova è stato protagonista con Siena, Bologna eGenoa in Serie A per 10 anni (dal 2004 al 2014), affrontando nella maggior parte dei casi la lotta salvezza, tanto che per quanto riguarda questo fronte non è mai risultato sconfitto in ogni singola squadra per la quale ha lottato per non retrocedere. Dopo essere rimasto senza contratto nel 2014, ha deciso di buon grado di tornare al Siena, ripartendo dalla D, città che lo ha lanciato nel grande calcio. Il difensore è stato raggiunto dalla redazione di Italiacalcio.it per parlare delle sue ex squadre e non solo:
Hai qualche rimpianto?

“Sì, quello di non aver potuto vestire durante la mia carriera la maglia della mia squadra del cuore: la Lazio”.

Da tifoso biancoceleste, hai un messaggio che vorresti lasciare ai tifosi della Lazio?

“Voglio dire a tutto il mondo biancoceleste che noi laziali non molliamo mai”.

Ti sarebbe piaciuto essere convocato per la Nazionale Italiana?

“Sì, ma davanti a me c’erano dei fenomeni a giocare nel mio ruolo. Anzi, i migliori al mondo”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy