LE VOCI – Protti: “Inzaghi ha fatto una partenza eccellente, è già un bravo allenatore”

LE VOCI – Protti: “Inzaghi ha fatto una partenza eccellente, è già un bravo allenatore”

“L’autorevolezza di un allenatore non è data dall’età ma da quello che dice e da come si comporta”

ROMA – Igor Protti, ex attaccante biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style: “La Lazio a Palermo ha fatto un risultato importante, ottenuto in un contesto difficile, il Palermo si giocava tanto e l’atmosfera era molto calda. La risposta dei biancocelesti è stata importante arrivata in un momento altrettanto difficile perché si veniva dal derby. Inzaghi ha fatto una partenza eccellente nella quale ha dimostrato di essere un bravo allenatore con qualità e capacità. Ora è importante non incorrere nell’errore di esaltare troppo questa vittoria e al primo pareggio o sconfitta mettere di nuovo tutto in discussione, questo ricreerebbe confusione e difficoltà. Sappiamo che tutte le partite in Serie A sono complicate, questo finale di stagione deve servire per fare delle valutazioni, la cosa migliore sarebbe quella di cercare di programmare il futuro”.

LA GUIDA – Ecco cosa ne pensa Protti d’Inzaghi: “L’allenatore entra in un’ottica diversa rispetto a quella che aveva da calciatore, un ex attaccante diventato allenatore può dare delle indicazione rispetto alle sue esperienze e può accelerare il processo di crescita. Però un tecnico bravo è colui che riesce a spogliarsi del ruolo che ha avuto. Allenatore e giocatore sono due figure che non hanno nulla a che fare tra loro. L’autorevolezza di un allenatore non è data dall’età ma da quello che dice e da come si comporta. La coerenza si trasforma in credibilità ed è quella che ti fa guadagnare la fiducia degli atleti. L’impatto iniziale è molto personale, è una questione di chimica, non ha logica. Successivamente subentra poi la credibilità di un allenatore, è il tempo che crea rapporti non è una questione immediata ma arriva attraverso il comportamento. La sfida contro l’Empoli sarà difficile perché la squadra di Giampaolo gioca in maniera spensierata”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy