LE VOCI – Totò Lopez a LSR: “C’è stima per Inzaghi”

LE VOCI – Totò Lopez a LSR: “C’è stima per Inzaghi”

Totò Lopez è intervenuto alla radio ufficiale

lopez

ROMATotò Lopez, ex centrocampista biancoceleste, è intervenuto in collegamento a Lazo Style Radio, 89.3 FMA Roma si parla molto bene di Simone Inzaghi, c’è tanta stima ed entusiasmo tra i tifosi. Secondo me ha delle qualità, bisogna dargli molta fiducia, un grande laziale attaccato a questa maglia. Per ora, il risultato è buono, già dal primo minuto ho percepito qualcosa di diverso, diamogli fiducia. Il Palermo non sta passando un bel periodo. Zamparini ha messo tanto del suo quest’anno, è entrato in confusione anche lui. Quando cerchi di cambiare sistema cambiando tanti allenatori vai in confusione. La Lazio è stata brava ad avere una certa tranquillità in campo. Lo stesso Candreva è stato bravo a sminuire certe situazioni in campo quando Gervasoni ha interrotto due volte il gioco, per fortuna è finita così. Poteva degenerare la situazione. La cosa importante è che ho visto una formazione diversa. Keita, sempre messo in discussione, l’ho visto subito dentro. Ieri ha dimostrato ancora una volta che non dura solo un quarto d’ora in campo ma molto di più. Quest’anno Pioli, dopo un po’ di partite, non sapeva che pesci prendere, non abbiamo mai avuto una formazione ideale ma cambiava sempre. In questo caso scompensi un po’ tutti. Quando ti presenti con Matri da solo in avanti e cerchi di portare a casa uno 0-0 non va, si è visto nel secondo tempo del derby quando, una volta dentro, Klose e Keita ti hanno cambiato la partita. Se poi ci fossero stati due episodi diversi, stavamo parlando di tutt’altro. Non puoi fare a meno di questi due se stanno bene. La scorsa stagione a centrocampo giocavano Biglia, Cataldi e Parolo, supportati da tutto il resto della squadra. Era la squadra titolare. Quest’anno è iniziato male e gestito altrettanto male, ma il tipo di centrocampo visto ieri fa parte di scelte. Biglia è un regista, supportato da due mediani, Onazi e Parolo. Se inserisci Cataldi, hai un giocatore simile a Biglia che deve convivere nella stessa zona. Due mediani di quantità vanno bene, sono comunque scelte dell’allenatore. Con Cataldi va bene lo stesso, sono equilibri diversi in campo. Parolo ha delle qualità anche per far male in zona offensiva. Quando hai un Onazi che si fa sentire a centrocampo è una cosa importane. Nella Primavera Inzaghi applicava questo tipo di gioco, anche qui sfrutta queste qualità, come Parolo di supporto agli attaccanti.Ieri è stata la prima, ma secondo me la Lazio se la può giocare fino alla fine del campionato. Credo che cambierà molto lo spirito dei giocatori. Vedremo un’altra Lazio. Ieri è stata una gara difficile, in campo c’era di tutto. Con l’Empoli ci divertiremo, arriva a Roma una squadra che ti fa giocare e vedremo una bella partita, con la vecchia Lazio, quella che ci ha fatto divertire la scorsa stagione. Purtroppo c’è da analizzare parecchio, un campionato buttato. Dispiace che dopo un’annata come quella scorsa ci si sia persi così. Gentiletti ha fatto quel che poteva fare, quando stai tanto fuori non è facile. Era giusto metterlo in campo per farlo ripartire. In difesa quest’anno abbiamo avuto grossi problemi, tra le altre cose, il reparto difensivo è stato la nota più dolente. In queste partite Inzaghi cercherà di sistemarla, tenendo conto che senza de Vrij, abbiamo perso il 40% del reparto difensivo. Il resto dei reparti sono ben coperti. Per Felipe Anderson l’allenatore conta molto, va aiutato, in certe partite esplode in altre non tira fuori quel che deve dare. È molto importante questa figura per uno come lui, bisogna dargli fiducia e farlo sentire un giocatore importante. L’abbraccio tra Felipe e Inzaghi ieri è stato un segnale importante. Secondo me, ad un certo punto, non ha gestito bene lo spogliatoio Pioli, relegando alcune pedine in panchina. Quando si arriva a questo, i sintomi sono quelli di uno spogliatoio con giocatori scontenti. Inzaghi è un ottimo professionista e ci capisce di calcio, se la società gli dà le possibilità, creerà una nuova armonia per tutta la squadra in queste sette partite“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy