LE VOCI – Zio Edy: “L’Atalanta ha un’organizzazione che la Lazio non ha”

LE VOCI – Zio Edy: “L’Atalanta ha un’organizzazione che la Lazio non ha”

Edy Reja parla in una lunga intervista

Reja

ROMA – Interessante intervista di Edy Reja ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’. Diversi i passaggi in cui l’allenatore goriziano ha parlato di Lazio: “Mentirei, se dicessi che a Roma non ho provato una soddisfazione enorme. Da atalantino, non da laziale, sebbene Tare in diretta tv abbia voluto ringraziarmi…Ammetto comunque che aver superato anche i giallorossi dopo il 2-1 alla mia Lazio mi è valso il perdono dell’amico Lotito. I ragazzi seguono le indicazioni con sempre maggiore convinzione. La scelta del 4-3-3 fatta in estate è nata rivedendo la partita della passata stagione proprio contro la Lazio: con quei due imprendibili folletti sulle corsie laterali, Gomez e Moralez, è il sistema di gioco ideale…”. Reja parla poi dell’Atalanta: “Percassi ha dotato l’Atalanta di un’organizzazione da grande squadra, Napoli e Lazio non dispongono nè di queste strutture nè di questa capillare distribuzione dei compiti”. Chiusura sul sogno di zio Edy: “Un regalo? In effetti ci sarebbe una cosuccia che con la Lazio mi è rimasta qui per due volte di fila e che mi piacerebbe raggiungere. Vorrei tanto ascoltare dal campo una musica sentita solo davanti alla tv, quella della Champions.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy