• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Inzaghi: “Possiamo battere il Milan e prenderci la Champions” RIVIVI IL LIVE

Inzaghi: “Possiamo battere il Milan e prenderci la Champions” RIVIVI IL LIVE

Queste le parole del tecnico biancoceleste alla vigilia dello scontro diretto contro il Milan a San Siro, valido per il quarto posto Champions e la trentaduesima giornata di serie A

di redazionecittaceleste

ROMA – Queste le parole del tecnico biancoceleste alla vigilia dello scontro diretto contro il Milan a San Siro, valido per il quarto posto Champions e la trentaduesima giornata di serie A:

eccezzzionale

E’ una sfida da dentro o fuori?

“E’ una fetta importante del nostro cammino Champions. Dovremo fare una grande partita con la mente libera, consapevoli di essere forti e con grande personalità”.

Perché con le piccole avete sbagliato?

“Sicuramente siamo stati al di sotto del nostre possibilità, ma col Sassuolo dovevamo vincere e con la Spal non perdere. Adesso guardiamo alla gara di San Siro comunque con molta fiducia”.

Serve concentrazione in difesa negli ultimi 20

“Penso che tutte le squadre di Serie A subiscono gol negli ultimi minuti. Non si è lucidi e mancano le forze. Lì dobbiamo fare il salto e alzare l’attenzione”.

Bisogna abbattere un tabù a San Siro col Milan

“Tutti i tabù prima o poi vanno sfatati. Noi ci siamo riusciti a Torino con la Juve e anche con l’Inter. Speriamo di riuscirci anche domani”.

Punto sugli infortunati

“Mancheranno Radu per la caviglia e Marusic per un risentimento. Badelj è squalificato e Berisha è di nuovo fermo per il polpaccio. Convocherò Silva della Primavera”.

Gruppo demoralizzato?

“Abbiamo parlato e analizzato dopo la gara stradominata col Sassuolo. I ragazzi hanno avuto la reazione di pareggiare al 95′. Sui gol subiti sono stati commessi due errori che non possiamo permetterci”.

Come sta Immobile e perché altri attaccanti non segnano?

“Sì mi aspetto più gol da tutti, da Luis Alberto e Milinkovic e da Correa e Caicedo. Ciro aveva segnato di più, ma ci aiuta tanto in fase di non possesso. Lui e altri poi sono meno lucidi sotto porta”.

Rocchi è una garanzia?

“Penso di sì, sta arbitrando a livello europeo le gare migliori. E’ una garanzia per il pubblico e per l’importanza della partita. Col Sassuolo il rigore per noi c’era”.

C’è qualche insegnamento tratto dagli errori?

“Sì, dovevamo fare quattro punti, adesso non dobbiamo più commettere sbagli”

Sesta volta contro Gattuso e tanta fatica a segnare

“Grosso modo la formazione è fatta, ho dubbi su chi giocherà con Acerbi fra Luiz Felipe e Patric e Bastos e Wallace. Noi siamo forti e vogliamo far bene”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy