L’OPINIONE – De Angelis: “Se Biglia voleva partire in estate una grande società doveva lasciarlo andare”

L’OPINIONE – De Angelis: “Se Biglia voleva partire in estate una grande società doveva lasciarlo andare”

L’OPINIONE – De Angelis: “Se Biglia voleva partire in estate una grande società doveva lasciarlo andare”

De Angelis

ROMA – Ai microfoni de ‘Quelli che hanno portato il calcio a Roma’, in onda su RadioSei, ha parlato Guido De Angelis: “Domani torna il campionato e speriamo di vedere una bella giornata di sport. Passando alla nostra Lazio, spero che la rivedremo come quella della passata stagione. Abbiamo l’obbligo di ripartire per rilanciare le nostre ambizioni, contro il Palermo e il Dinipro in coppa, possiamo farlo. Purtroppo credo che domani lo stadio sarà deserto e a rimetterci sarà solamente la nostra Lazio. Intorno alla squadra in questo momento c’è indifferenza da parte di tutti. I motivi dei tifosi li sappiamo da tempo ed ora si sono aggiunti anche i fatti di cronaca nera avvenuti in Francia e da parte della società oramai ci siamo abituati. Purtroppo è per questo motivo che poi nello spogliatoio nascono certe situazioni, vedi le recenti parole del procuratore di Biglia. Se avessimo avuto una grande società e Biglia voleva realmente andare via quest’estate, dovevamo lasciarlo andare e rimpiazzarlo con grande innesti, così non è stato ed ecco che è successo, che il rapporto dei giocatori all’interno dello spogliatoio si è inclinato. Si è perso l’entusiasmo di inizio stagione. Spero che domani i giocatori ci rifacciano vedere uno spiraglio di luce, perché sulla società purtroppo non ci si può puntare”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy