L’OPINIONE / Focolari: “Lazio, scommetti su Guerrieri!”

L’OPINIONE / Focolari: “Lazio, scommetti su Guerrieri!”

“A questo punto la stagione, già compromessa, sta andando addirittura in archivio nel disinteresse generale”

Guerrieri
– Di Furio Focolari per il Corriere dello Sport
Questa volta la Lazio non mi è piaciuta. A Genova ho visto un passo indietro rispetto alle prime uscite di Simone Inzaghi. Credo che l’attuale tecnico della Lazio debba avere molti rimpianti dopo quest’ultima partita. E’ certamente vero che la Lazio ha avuto più occasioni da gol dei blucerchiati. Vero anche che non si può sbagliare un rigore tirandolo in maniera così superficiale. Ed è vero infine che le occasioni sprecate sono state tante e la fortuna non è stata assolutamente un’alleata. Però, a mio giudizio, Inzaghi non si è inventato nulla e ha riproposto più o meno la stessa Lazio di Pioli. Una Lazio monocorde, senza aggressività, incapace di cambi di ritmo e ancorata forse troppo alla ricerca del risultato a tutti i costi. Forse è proprio questo il punto da evidenziare. Inzaghi sta cercando soprattutto la conferma sulla panchina della Lazio per la prossima stagione. La cosa è assolutamente plausibile, però questa ricerca probabilmente non gli consente di avere più coraggio e di presentare alla ribalta qualche giovane in più. Proprio lui che viene dalla squadra Primavera avrebbe dovuto portare un’ondata di freschezza e di gioventù che poteva fare solo bene a una Lazio del futuro. Insomma, perdere per perdere, almeno lo faccia con i giovani. E invece no si è andati diritti sulle stesse strade percorse dal deludente tecnico che lo aveva preceduto. Anche sbagliando i cambi o facendo sostituzioni abbastanza inutili. Quando ho visto scaldarsi Felipe ho pensato che finalmente era giunto il momento di vedere giocare insieme il trio leggero: Candreva con Keita e Felipe. Invece niente. Cambio alla Pioli. Dentro Anderson e fuori Candreva. Ma Djordjevic? Questo soprattutto non mi è piaciuto di Inzaghino. Il giocatore serbo in campo per 95’. Sono più di 40 anni che vedo giocare la Lazio, ma mai (dico mai) mi era capitato di veder sbagliare un gol come quello fallito domenica dall’attaccante biancoceleste. So bene che Candreva, dopo un buon primo tempo, non stava più dando il meglio di se, ma è comunque un giocatore capace di inventarsi un guizzo, una giocata, un tiro da venti metri. Djordjevic cosa inventa? L’unico cambio giusto mi è sembrato quello di Morrison al posto di Konko, cioè un giocatore offensivo al posto di un difensore. Ma è stato comunque tardivo. A questo punto la stagione, già compromessa, sta andando addirittura in archivio nel disinteresse generale. Ci vuole un sussulto. In campo i giovani a cominciare da Guerrieri, un portierino sul quale mi sentirei di scommettere.
 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy