L’OPINIONE – Moretti (Leggo): “Senza Biglia la Lazio è un’altra squadra”

L’OPINIONE – Moretti (Leggo): “Senza Biglia la Lazio è un’altra squadra”

“Dopo la sconfitta di Napoli è chiaramente successo qualcosa: tanti errori individuali e troppi gol subiti. E’ una squadra sicuramente meno solida dello scorso anno”

Biglia
ROMA – Ai microfoni di RadioSei è intervenuto il direttore di Leggo, Alvaro Moretti. Ecco le sue parole: “La Lazio senza Biglia è un’altra squadra. L’abbiamo visto nel preliminare e nelle partite di campionato senza di lui. Può comunque portare a casa il risultato se mette in campo lo spirito delle ultime partite. Dopo la sconfitta di Napoli è chiaramente successo qualcosa: tanti errori individuali e troppi gol subiti. E’ una squadra sicuramente meno solida dello scorso anno. Mancano due centrali di centrocampo veri e adesso le soluzioni sono poche. Una è sicuramente l’impiego di Danilo Cataldi: Pioli lo scorso anno ha aspettato 5 mesi per lanciarlo definitivamente in prima squadra, ora con i problemi che ha la Lazio, Cataldi ha la grande chance di riscattarsi e di prendersi la squadra sulle spalle.” 4-2-3-1 modulo obbligato per le prossime 7 partite? Moretti risponde: “Il problema degli infortuni può diventare una risorsa: a mio avviso è l’occasione per tentare nuove soluzioni. La prima è l’utilizzo come interno di centrocampo di Milinkovic-Savic, con Onazi spostato al centro e Cataldi spostato da quel ruolo di playmaker che lui soffre parecchio, vuoi per caratteristiche, vuoi per scarsa personalità. La seconda è il ritorno alle origini di Antonio Candreva: io lo proverei come interno di centrocampo, vista la sua tecnica e il suo dinamismo. Tra l’altro è un ruolo che ricopriva nel 3-5-2 ai tempi di Juventus e Livorno.”
Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy