L’OPINIONE – Rocchi: “Se la Lazio fa la Lazio, batte il Rosenborg”

L’OPINIONE – Rocchi: “Se la Lazio fa la Lazio, batte il Rosenborg”

Ai microfoni di Radio Olympia 99.800, per parlare del match di Europa League, è intervenuto Tommaso Rocchi

Rocchi, Tatabanya

ROMA – Ai microfoni di Radio Olympia 99.800, per parlare del match di Europa League, è intervenuto Tommaso Rocchi: “Nonostante le assenze pesanti, la Lazio è pronta per giocare una grande gara domani sera all’Olimpico contro il Rosenborg. Se la Lazio fa la Lazio, non ci saranno problemi a battere i norvegesi, anche se loro sono una squadra esperta ed insidiosa. Fra le mura amiche, dove la compagine biancoceleste quest’anno non ha mai fallito, ci sarà inoltre la voglia di riscatto del gruppo dopo la brutta sconfitta in campionato contro il Sassuolo. In caso di successo, Candreva e compagni potranno spiccare definitavemente il volo in vetta al girone verso la qualificazione alle fasi finali dell’Europa League. Pioli? Una certezza, una garanzia. Il mister sa come affrontare impegni cosi importanti e ravvicinati, è la prima volta per lui in carriera, ma è un allenatore attento e scrupoloso che ha i giocatori dalla sua parte, fattore determinante in queste situazioni. Il turn over? Si, ma ragionato. Due, massimo tre cambi alla volta possono permettere al tecnico di ruotare i suoi calciatori senza mai snaturare la fisionomia dellla squadra. La stanchezza non esiste, se e quando si sta bene si può naturalmente affrontare un impegno ogni tre giorni. Eventualmente, più che fisico, è mentale il dispendio di energie con il conseguente logorio. Capisco, ricordando la mia esperienza, che non è facile ricaricare le batterie a distanza di così poco tempo per recuperare. Tuttavia, la Lazio può competere in tutte le competizioni, bisogna crederci e non mollare mai”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy