Lotito furioso: “Se Bielsa non si presenta, gli faccio causa”

Lotito furioso: “Se Bielsa non si presenta, gli faccio causa”

Ultimatum al tecnico per giovedì mattina: se oggi non salirà sull’aereo, il presidente biancoceleste adirà le vie legali

ROMA – Il rischio che l’ex ct di Cile e Argentina non si presenti più c’è, eccome: non sbarcherà a Roma nemmeno oggi, l’ultimatum biancoceleste è per domani con il volo in arrivo a Fiumicino alle 6.40. I biglietti sono stati ritirati, Bielsa stavolta decollerà con il vice Quiroga? La Lazio è nel panico perché da giorni sta succedendo di tutto. A Formello aspettavano Marcelo addirittura lunedì 4 luglio, poi appena uno squillo per il ritardo di qualche giorno, poi ancora il telefono spento. Ieri Lotito lo chiamava a vuoto e urlava furioso: «Se non si presenta domani, gli faccio causa». Perché per fortuna ha in mano la firma sull’annuale biancoceleste per ottenere almeno un rimborso. Che tuttavia non potrà colmare certo un danno d’immagine pazzesco con i tifosi – scrive IlMessaggero – e non solo. La Lazio teme che dietro questo giallo si nasconda la Nazionale Argentina, che ha salutato il dimissionario ct Martino. Che Bielsa possa tornare alla Selecciòn forse è una paranoia, ma in patria lo considerano un dato di fatto. L’allarme a Formello è scattato da giorni, non a caso Inzaghi non è ancora stato ufficializzato a Salerno.

ATTRITI – Se il buongiorno si vede dal mattino, c’è davvero d’aspettare la notte prima del previsto. Ancora nessun vero litigio, ma già nei 5 giorni a Rosario il segretario Calveri ne aveva viste delle belle prima di “rubare” il fatidico scarabocchio sul contratto da 3 milioni, staff compreso. Uno staff che in realtà si era sempre più ingrandito col passare dei giorni. Lotito ha accettato tutto, ma poi non ce l’ha fatta più a sottomettersi. Troppi uomini per Marcelo e primo screzio su alcuni collaboratori. Innanzitutto su Macaya, il professore di futbol: era stato a Ostia qualche settimana fa per cercare nuovi macchinari specifici per gli allenamenti del “maestro”, dovrà accontentarsi della sua cattedra all’università di Palermo. Ma il Loco voleva sopratutto due nuovi acquisti entro domenica (giorno in cui si partirà per il ritiro di Auronzo), altrimenti… Forse è questa la vera soluzione del giallo: Bielsa sta mettendo pressione alla Lazio. Ieri doveva recarsi all’ambasciata di Buenos Aires e partire alle 12.40 argentine, macché: «Non ha preso ancora il visto», fanno sapere fonti interne al consolato: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy