Marchetti: “Ho sbagliato a rinnovare con la Lazio, non credevano più in me. 26 maggio il punto più alto”

Marchetti: “Ho sbagliato a rinnovare con la Lazio, non credevano più in me. 26 maggio il punto più alto”

di redazionecittaceleste

ROMA – Durante la presentazione ufficiale di Federico Marchetti al Genoa, l’ex Lazio ha voluto parlare anche dell’ultimo periodo difficile in biancoceleste:“Sto bene. Gli ultimi mesi li ho passati ad allenarmi con la Primavera della Lazio. Eravamo in cinque fuori rosa e ci allenavamo ad orari diversi dalla prima squadra. A parte il discorso fisico, anche quello mentale è importante. Le partitelle aiutano a tenersi in forma e credo che i 90 minuti li posso fare. Credo che non ci siano dubbi a livello di voglia. Nella mia carriera ho vissuto periodi non belli dovuti a situazioni extra-campo. E’ una situazione che ho già vissuto a Cagliari che dopo un anno fermo c’era grande scetticismo su di me, ma i laziali si sono ricreduti. Nella Lazio ero uno dei giocatori leader dello spogliatoio. Tralasciando l’ultimo anno in cui sono state fatte scelte diverse, non potevo esprimermi come avrei voluto. Piace sempre metterci la faccia. Voglio instaurare un rapporto con la difesa e con i compagni di squadra. Dopo l’Europeo avevo rinnovato con la Lazio, forse ho sbagliato perché lì i biancocelesti avevano deciso di non puntare su di me. Alla Lazio ho passato 7 anni importanti, anche se l’ultimo non è stato positivo pur avendomi comunque insegnato qualcosa. Adesso è un capitolo chiuso, il punto più alto della mia storia calcistica è stato vincere la Coppa Italia contro la Roma”.

Calciomercato Lazio, colloquio con Lotito: cessione in arrivo?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy