Martina: “Strakosha deve crescere, ma ha personalità”

Martina: “Strakosha deve crescere, ma ha personalità”

“Fossi la Lazio mi butterei su Perin, ma Marchetti resta un ottimo portiere”

ROMA – A Radio Incontro Olympia ha parlato Silvano Martina, doppio ex di Lazio e Genova e procuratore di Buffon. Da ex portiere, ecco il commento su Thomas Strakosha: “Deve crescere in tante cose, ma ha mostrato ottima personalità. Lo vedo sereno e serio. Le valutazioni sul tenerlo da titolare o meno le sa solo la Lazio. Se loro lo ritengono il portiere del futuro non devono prendere nessuno. Sono idee che però non conosco. Se i biancocelesti dovessero cambiare mi butterei su Perin. Un profilo importante che può essere abbordabile. Quei tipi di infortuni, ripreso il tono muscolare, non lasciano strascichi. È un portiere e non un difensore o un attaccante”. Più complicato arrivare a uno come Sirigu: “Al PSG ha fatto bene. È un portiere affidabile, ma quando arriva un allenatore che nonostante quello che hai fatto ti fa fuori, puoi subire un contraccolpo psicologico. Difficile però con il suo contratto far sì che si liberi”. Poi su Marchetti: “Ha avuto un problema serio al ginocchio. Ha fatto tre-quattro anni fa delle stagioni pazzesche, anche oltre le sue possibilità. Resta comunque un ottimo portiere. Questi cali di rendimento sono semplicemente sintomo di normalità. Marchetti non ha la testa del campione, ma ha buone qualità. I calciatori che durano 20 anni, vedi Buffon, sanno gestire le qualità che Dio gli ha dato”. In prestito a Trapani c’è Guerrieri: “A Roma fate presto a fare paragoni con Donnarumma. A Roma avete troppo da discutere, io ad esempio non lo conosco. Non si può parlare di confronti, polemiche, etc. In TV si parla solo di queste cose”. E la società intanto riflettere su tutto il prossimo mercato, dove può rientrare Berisha: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy