• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Ag. Minala, “Un’emozione particolare”

Ag. Minala, “Un’emozione particolare”

Una domenica da album dei ricordi, indimenticabile, per Joseph Minala: minuto 77 di Lazio-Sampdoria, Reja lo lancia in Serie A. E’ l’esordio per il centrocampista camerunense. Classe 1996, una stagione da protagonista con la Primavera e, adesso, la grande occasione. Una spremuta d’arancia per festeggiare, il rammarico di aver sbagliato…

di redazionecittaceleste

Una domenica da album dei ricordi, indimenticabile, per Joseph Minala: minuto 77 di Lazio-Sampdoria, Reja lo lancia in Serie A. E’ l’esordio per il centrocampista camerunense. Classe 1996, una stagione da protagonista con la Primavera e, adesso, la grande occasione. Una spremuta d’arancia per festeggiare, il rammarico di aver sbagliato il primo pallone, l’umiltà di tornare subito coi compagni della Primavera perché, mercoledì, c’è una Coppa Italia da conquistare.Per Joseph Lazio-Sampdoria resterà per sempre una partita speciale e lo sarà anche per il suo agente, Diego Tavano, che condivide le sue sensazioni con gianlucadimarzio.com: “Personalmente un’emozione importante – rivela l’agente di Minala – perché quella di Joseph è una storia un po’ più particolare, che mi sta più a cuore. Una grande gioia senza dubbio, ci aspettavamo prima o poi questo esordio perché si è sempre allenato in pianta stabile con la prima squadra: Joseph ha sempre messo grande dedizione sia con la Primavera che con Klose e compagni, ecco che l’esordio è un premio per il suo impegno”.
 

 

 
Minala, però, non si accontenta e vorrebbe fare meglio. Le prime parole dopo l’esordio: “Era dispiaciuto perché voleva giocare meglio il primo pallone che ha avuto: un piglio importante, di grande personalità, ha sbagliato il passaggio, ma aveva fatto una grande giocata”.
 
Chi ha avuto modo di ammirare Joseph in Primavera, ne avrà sicuramente notato l’ecletticità in campo: ottimo in entrambe le fasi, incisivo sia davanti alla difesa che sulla trequarti avversaria, intenditore e smistatore. Qual è il vero ruolo di Minala? “In questo momento la mezz’ala, sia con Reja che con Inzaghi: lo vedrei bene sia come 4 che come 10, perché vicino la porta ha sempre la giocata importante, ha segnato già molti gol e regalato tanti assist”.
 
Un esordio, quello di ieri, che porta la firma di Edy Reja: “La Lazio sta lavorando molto bene su questi giovani, la Primavera ha una squadra importantissima. E’ chiaro che se hai una squadra del genere, anche per gli allenatori è più facile osare. Una figura molto importante è Bollini, che in prima squadra ha trasportato la sua conoscenza dei giovani: non solo Joseph, ma anche Keita e Tounkara”.
 
Esordio salvato nei ricordi, la testa è subito alla sfida di mercoledì quando Fiorentina e Lazio si giocheranno la Coppa Italia Primavera: “Joseph ci sarà, perché la società ed il mister ci tengono tantissimo, vogliono conquistare la Coppa e lui vuole dare il suo contributo”.
 
Ed il futuro? “Gliel’ho detto anche oggi, per lui l’esordio rappresenta un inizio. Deve essere bravo a mantenere altissima la concentrazione e continuare con umiltà, quella che lo ha contraddistinto fino ad adesso, per cercare sempre di migliorare. Ha dei dirigenti che lo spronano a dovere, è in buone mani. Se il prossimo iniziasse subito con la prima squadra, sarebbe il continuo di una splendida esperienza”.
 
Un esordio da festeggiare. Cocktail e discoteca? No. “Due spremute d’arancia (con tanto di selfie di festeggiamento post-esordio, come vediamo sotto) – confessa Tavano – ci siamo fermati a parlare dei progetti, eravamo contenti, lui è molto concentrato ed il pensiero è andato subito alla sua famiglia in Camerun. Non scordiamoci che gioca per loro, è una cosa bellissima”.
 
Una domenica che non dimenticherà facilmente Joseph Minala: l’esordio in Serie A, una spremuta d’arancia ed una maglia, biancoceleste, che si sta cucendo addosso. E le battute sull’età? “Qualcuno si è voluto divertire” dice Tavano. E adesso si diverte lui. In campo. (GianlucaDimarzio.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy