Nani: “Lazio? Non mi pento, ma avrei voluto giocare di più”

Nani: “Lazio? Non mi pento, ma avrei voluto giocare di più”

di redazionecittaceleste

ROMA – Luis Nani, dopo l’esperienza poco positiva con la Lazio, è tornato allo Sporting Lisbona. Il portoghese, in un’intervista riportata dal Corriere dello Sport, ha ricordato così il suo periodo con la maglia biancoceleste: “La mia tappa laziale ha avuto momenti alti e altri più bassi. Mi sarebbe piaciuto giocare con più regolarità, ma non mi pento minimamente di aver passato una stagione a Roma perché ho adorato la città e ho avuto il piacere di vivere un’esperienza in Serie A. La Lazio è un grande club europeo, ha molta storia in Serie A e nelle competizioni europee, dunque attrarrà sempre grandi giocatori. Sicuramente raccomanderei la Lazio ad altri giocatori! È un club che lotta sempre per i piani alti della classifica e che gioca nelle competizioni Uefa. E poi i tifosi sono fantastici, sempre al fianco della squadra”.

TIFOSI BIANCOCELESTI – “Approfitto di questa intervista per ringraziarli. Un grazie per l’affetto che mi hanno trasmesso nella scorsa stagione, mi hanno sempre trattato molto bene. Un saluto speciale al mio grande amico Pino. Auguro il meglio alla squadra in Serie A e in Europa League, sempre che non giochi contro lo Sporting! (ride, ndr.).

PEDRO NETO E BRUNO JORDAO – “Dalla Lazio sono passati grandi giocatori portoghesi come Fernando Couto, Sergio Conceiçào ed Eliseu. Tutti hanno avuto successo, spero che Pedro e Bruno seguano le loro orme”.

CRISTIANO RONALDO – “È il miglior giocatore del mondo per cui è certo che avrà successo in Italia così come ha avuto successo in tutti i Paesi in cui è stato. È un grande professionista, arriverà il suo momento. Già nelle prime partite della Juventus ha dimostrato che è un valore aggiunto, sia per la squadra che per il campionato italiano”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy