Ora pure Anderson mette spalle al muro la Lazio: “Mantengano le promesse!”

Ora pure Anderson mette spalle al muro la Lazio: “Mantengano le promesse!”

“Non vedo perché mi debba essere impedito ora di non realizzare questo sogno”

1 Commento

 

ROMA – Dopo Keita, ora tocca a Felipe Anderson. Vuole le Olimpiadi e la conferma – semmai servisse – è arrivata dai microfoni di GloboEsporte. “C’è un motivo se insisto. La voglia di partecipare alle Olimpiadi si basa su ciò che ho concordato con la Lazio prima di andare in vacanza, a questo vanno i aggiunti i buoni rapporti e il rispetto reciproco che ci sono fra me e la società. I miei agenti hanno parlato con la dirigenza e mi era stato assicurato che sarei potuto restare qui in Brasile per andare in Nazionale. Tutto era ok fino al giorno in cui sono stato informato dell’arrivo di Bielsa, che aveva posto il veto sulla vicenda. Ora, dato il mancato arrivo di Bielsa, spero che la situazione possa cambiare e che tutto possa essere risolto. Visto che tutti nella Lazio sanno quant’è importante per me. Il club mi ha sempre appoggiato in questo mio progetto, facendomi partecipare a tutte le amichevoli di preparazione con la Selezione Olimpica, quindi adesso non vedo perché mi debba essere impedito ora di non realizzare questo sogno”. E in casa Lazio, i problemi, non finiscono qui. Oggi, è spuntato un nuovo quesito da risolvere: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ABBA - 9 mesi fa

    A quanto lui stesso ha detto, la Lazio lo ha sempre appoggiato in questo progetto, visto il suo rendimento nella passata stagione, probabilmente la Lazio ha sbagliato. È stato un panchinaro per tutto l’anno, non riuscendo mai a guadagnarsi la fiducia la stima e i soldi che gli sono stati concordati. Però adesso punta i piedi…per partecipare nell’unica competizione dove viene convocato nella nazionale B. Spero cresca come uomo e come calciatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy