Paglia: “La Lazio dovrebbe essere sempre al vertice! Inzaghi non mi convince, e il mercato..””

Paglia: “La Lazio dovrebbe essere sempre al vertice! Inzaghi non mi convince, e il mercato..””

L’ex dirigente biancocleste ha parlato di ambizioni, mercato e non solo..

ROMA- Una Lazio che stenta a decollare, un allenatore che non ha ancora trovato la quadratura del cerchio e una squadra priva delle ambizioni che la sua storia impone, di questo e tanto altro ha parlato Guido Paglia, ex direttore della comunicazione ai tempi di Cragnotti, intervenuto ai microfoni di Radiosei: “Lotito quest’estate ha contattato un tecnico importante come Marcelo Bielsa per aprire un nuovo ciclo, ma dopo che l’allenatore argentino ha dettato delle condizioni difficili da soddisfare il presidente ha preferito lasciar perdere. Inzaghi? Quando arrivò alla Lazio da giocatore lo andai a prendere io, gli voglio bene, ma queste incertezze sul modulo non mi convincono. Spero che Peruzzi lo assista, Felipe Anderson non può giocare lì.” Sugli obiettivi e le mbizioni dei biancocelesti: “La Lazio è una società che ogni anno dovrebbe trovarsi al vertice della classifica, non tra il quinto e il decimo posto. Serve agonismo e ambizione per tornare a certi livelli non tanto la tecnica, proprio come ha fatto Di Francesco al Sassuolo”. Sul mercato: “Non sono molto fiducioso per gennaio. A quello estivo do un 6 alla difesa e un 5 al resto perchè è stato preso Immobile anche se Candreva è partito. Gli infortuni? Spero che il professor Ripert sia all’altezza di gestire sia i carichi per i giovani che quelli di chi invece milita da tempo in Serie A. Il settore sanitario è importante, noi con Cragnotti ne eravamo consapevoli, infatti ci investimmo tanto. Su Lovati dico che stato un peccato mandarlo via per fare spazio ad un medico tifoso della Roma, questa è una cosa mi fa girare le scatole”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy