Pancaro: “Lazio, l’Europa League si puo’ raggiungere. Hernanes? Non e’ una grande perdita”.

Pancaro: “Lazio, l’Europa League si puo’ raggiungere. Hernanes? Non e’ una grande perdita”.

L’ex difensore della Lazio, Giuseppe Pancaro, ha concesso una intervista esclusiva ai microfoni di “CalcioCatania.Com” per affrontare i temi caldi della partita in programma domenica al Massimino tra la sua ex squadra e il Catania di Rolando Maran. Pancaro con i biancocelesti ha collezionato 151 presenze e 4 gol, giocando…

L’ex difensore della Lazio, Giuseppe Pancaro, ha concesso una intervista esclusiva ai microfoni di “CalcioCatania.Com” per affrontare i temi caldi della partita in programma domenica al Massimino tra la sua ex squadra e il Catania di Rolando Maran. Pancaro con i biancocelesti ha collezionato 151 presenze e 4 gol, giocando a Roma dal 1997 al 2003. Con la Lazio l’ex calciatore ha vinto uno scudetto (99-00), 2 Coppa Italia (97-98, 99-00), 2 Supercoppa italiana (1998 e 2000), una Coppa delle Coppe (98-99) e una Supercoppa Uefa (1999).

“Ho visto nelle ultime giornate un Catania in salute – ha affermato Pancaro – I rossazzurri hanno ritrovato la voglia di lottare per centrare l’obiettivo salvezza. Con il ritorno di Maran e l’arrivo di nuovi innesti a centrocampo, la squadra ha trovato equilibrio tra i reparti, cosa che forse era mancata precedentemente. Le difficoltà di questa stagione sono dovute forse al fatto che alcuni cambiamenti andavano fatti negli anni precedenti quando andava tutto bene. Il Catania di quest’anno forse non è riuscito a trovare i ricambi giusti per continuare quanto di buono aveva fatto prima.

La Lazio? I biancocelesti dopo un avvio difficile adesso hanno cambiato marcia. Se si riesce a dare continuità ai risultati, l’obiettivo Europa League può essere a portata di mano. Con l’arrivo di Reja sono stati fatti passi avanti importanti. Il primo dato statistico che balza agli occhi è che la Lazio prende pochi gol ed è proprio questo fattore che ha dato probabilmente la svolta. Non credo che l’attacco sia debole, anzi in avanti Reja può contare su giocatori veloci e tecnicamente bravi. Hernanes è andato via ma quest’anno non si era espresso bene e quindi non la considero una grossa perdita.

Domenica mi aspetto una bella partita al Massimino. Non credo che la Lazio arrivi rilassata all’impegno o che la squadra di Reja abbia meno fame di punti del Catania. A mio avviso assisteremo ad una partita aperta in cui entrambe le squadre cercheranno la vittoria. Il Catania gioca in casa e ha necessità di fare punti ma lo stesso discorso vale per la Lazio se non vuole perdere il treno per l’Europa. Si affronteranno due squadre in salute. La Lazio di oggi non ha punti deboli, ha un forte spirito di gruppo e compattezza nei reparti. Non sarà una partita semplice da risolvere per il Catania. I biancocelesti si difendono molto bene e poi ripartono con velocità e qualità”. (calciocatania.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy