Pulici: “Strakosha? Con il mal di schiena non si scherza. Serve un attaccante”

Pulici: “Strakosha? Con il mal di schiena non si scherza. Serve un attaccante”

di redazionecittaceleste

ROMA – Felice Pulici, sulle frequenze di Radiosei, ha parlato dei portieri biancocelesti:

PORTIERI – “Proto? Anche io avevo il nonno francese che mi aiutava nella lingua. Questo rapporto con genitori o parenti ormai è passato nella modernità di oggi. Strakosha? Per un portiere il mal di schiena è una questione seria. Io l’ho avuto, Buffon stesso. Ho giocato per anni con l’ernia del disco, poi dopo l’intervento puoi rientrare con rapidità. Cogliere il problema con prontezza è fondamentale per recuperare subito il giocatore”.

MERCATO – “La Lazio ha fatto un bel campionato, così come con Pioli l’anno dei preliminari di Champions League. Lì la società sarebbe dovuta intervenire meglio però. Quest’anno mantenere l’impalcatura sarebbe importante per il feeling tra i giocatori. Credo che davanti manchi qualcosa, una punta. Caicedo è stato sfortunato in alcune occasioni, vedi la sfida col Crotone. Ma non è che non siamo andati in Champions per colpa sua. Fisicamente mi piace, lotta, ha buona tecnica e con un anno in più alle spalle potrà fare meglio. Rossi è ancora troppo acerbo”.

CONCORRENTI – “Oggi come oggi ci sono 6 squadre per 4 posti: Juventus, Napoli, Roma, Inter, Lazio e Milan. Vedremo a fine campionato. Seconde squadre? Sono favorevole, ma solo la Juventus si è mossa. È crollato in pieno il ragionamento di far crescere i nostri giovani. Tutte le altre leghe – tedesca, spagnola – danno un valore diverso alla Primavera. E poi si comprano giocatori a cifre folli”.

Calciomercato Lazio, il pilastro non si muove: rinnovo vicino!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy