Reja: “Una squadra senza pubblico è niente”

Reja: “Una squadra senza pubblico è niente”

ROMA – Edy Reja, allenatore della Lazio, si presenta davanti ai microfoni dei cronisti nella classica conferenza stampa che anticipa la sfida di domenica contro l’Atalanta. Stadio deserto, sarà una partita diversa? “E’ una cosa che dispiace veniamo da un periodo positivo, la vicinanza dei tifosi sarebbe indispensabile, si parla…

ROMA Edy Reja, allenatore della Lazio, si presenta davanti ai microfoni dei cronisti nella classica conferenza stampa che anticipa la sfida di domenica contro l’Atalanta.

 

Stadio deserto, sarà una partita diversa? “E’ una cosa che dispiace veniamo da un periodo positivo, la vicinanza dei tifosi sarebbe indispensabile, si parla di 2000 3000 persone, vedere l’Olimpico vuoto fa male al cuore. Dopo abbiamo bisogno di loro, per raggiungere un obiettivo importante, una squadra senza pubblico non è niente.”

Ha avuto delle risposte dal Presidente? “Ci siamo visti dopo la partita, affinchè ci sia buon senso da parte di tutti, non ci siamo sentiti più in settimana. Spero che si ritorni a guardare alla Lazio in maniera più partecipativa, le critiche ci devono essere e sono il sale delle contestazioni e nei miei confronti, poi la domenica la gente si deve avvicinare alla squadra.”

Ledesma, quale sono le indicazioni e l’Atalanta è un avversario ostico? “Ieri ha fatto differenziato, voleva forzare, voleva venire dentro al campo, ho detto no proviamo domani. Questa guarigione, penso sia arrivata, oggi pomeriggio vedremo, sento anche il giocatore. L’ Atalanta è una squadra che gioca insieme da parecchio tempo, ha degli ottimi valori, loro avranno il vantaggio di giocare senza pubbico, siamo in crescita e stiamo lavorando bene, sono carichi tutti, ti da forza e stimolo. Domani bisogna che tutti abbiano degli stimoli forti, bisogna dare seguito ai risultati, questo risultato può essere importante, vincendo si può aprire uno spiraglio importante per l’Europa League.”

 

Keita verrà rilanciato dal primo minuto? “ La formazione la dirò domani. Keita fa parte del gruoppo, sono valutazioni che farò domani prima della gara. Può giocare lui, anche Mauri mi diceva che stava bene, si aggrega con noi. Sicuramente non gioca dal primo minuto, parte dalla panchina.”

 

Denis ci ha messo in difficoltà. Quanto teme questo giocatore? “ Si abbiamo provato la parte difensiva, considerando le caratteristiche, poi c’è Moralez che gioca tra le linee e può metterci in difficoltà, hanno una sqaudra che gioca molto bene e se in condizione può mettere in difficoltà chiunque, abbiamo preso le contromisure, sono molto dietro la linea della palla. Sarebbe bello sbloccare la partita inizialmente.”

 

La condizione fisica è una Lazio in piena salute? “Io ho visto che la squadra sta crescendo ed anche con condizione mentale, abbiamo una nostra fisionomia di gioco, i risultati aiutano molto a livello morale, la squadra sta crescendo, stiamo entrando nel vivo del campionato, i giochi sono ancora aperti. Il Parma va alla grande, l’Inter è li vicino. A noi il compito di raggiungerle, se troviamo la condizione mentale, possiamo raggiungere obiettivi importanti, abbiamo un calendario importante, abbiamo tutte le squadre davanti che giocheremo in caso, avremo bisogno del confronto della gente, diventa molto difficile.”

 

La settimana di Marchetti è recuperato? “Uno quando sta fuori, non può torvare subito la condizione. Solo le partite ti possono dare la condizione, devi avere l’occhio, puoi avere delle difficoltòà, Marchetti ha bisogno di giocare.”

 

Cana o Novaretti a fianco di Biava? “Cana ha fatto bene, la decisione per me sarà difficile. Dare la possibilità ad uno di ripetersi, cambiare è difficile.”

 

La vittoria domani è troppo importante. Calendario alla mano è un turno pro Lazio? “Può essere un turno particolarmente favorevole, spero che la squadra stia bene d testa e fisicamente, la squadra è cresciuta. Nelle gare precedenti abbiamo avuto sempre delle pause. Mi da un po’ più di sicurezza questo periodo la squadra ha dimostrato di fare prestazioni importanti nell’arco dei 90 minuti.”

 Sorpreso di vedere Klose in campo con la Germania? “Domenica stava male. Mi ha detto che è andato li ha fatto delle infiltrazioni, facendo degli antiinfiammatori stava bene e ha dato la disponibilità di giocare. Ritrovare un campione come lui, sarà determinante. Se Klose ritorna quello che conosciamo avremo dei grossi vantaggi. In questo scorcio di campionato avremo un mese da mille all’ora per agganciare l’Europa League.”

Onazi? “Si è allenato ieri ha fatto 90 minuti con la nazionale, gli altri stanno tutti bene. Sono tutti pronti ad affrontare questa gara.”

Domani è più difficile della partita contro il Sassuolo? “Si fa ancora in tempo. La gente può fare ancora in tempo a venire. Questa squadra ha bisogno del supporto del pubblico. Ognuno poi farà quello che crede. Ho sentito l’inno della Lazio mentre venivo qui, tu Lazio non sarai mai sola, mi sa che questa volta sarà sola. Questo inno qua non va bene per domani (ride ndr). Spero che le persone trovino la voglia di venire.”

Lei si è dato una spiegazione del perchè? “E’ già da anni che ci sono varie contestazioni nei confronti del Presidente, ognuno ha le sue opinioni. Siamo noi con la squadra e i risultati a fargli cambiare idea, per quelli che hanno valutazioni negative. Ai ragazzi il compito di raggiungere gli obiettivi dove la Lazio merita di stare tra la quarta e ottava posizione, la Champions è molto difficile.”

Sui teloni: come mai questa scelta? “Non ho mai nascosto niente a nessuno, mi rompono le cose. Provo le punizioni mi da fastidio, altrimenti farei entrare tutti. Anzi mi fa anche piacere la vicinanza del pubblico. Ho fatto delle partite, non sapevo che questa settimana fossero stati messi. Quando fa qualcosa la Lazio, si critica sempre la Roma ha una barriera di quattro metri sul campo centrale lo sapevate? Perchè quando facciamo qualche cosa, c’è da criticare? Quando c’è una partita infrasettimanale non mancherà occasione di aprire le porte al pubblico.”

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy