Repice: “Reja sperava in un raffreddore con quella battuta. Per come lo conosco, bastano le scuse”.

Repice: “Reja sperava in un raffreddore con quella battuta. Per come lo conosco, bastano le scuse”.

“La Lazio ha fatto quello che doveva fare: si è difesa, sapendo di avere una cifra tecnica minore a quella della Roma. I giallorossi, che hanno avuto due palle gol clamorose nel primo tempo, hanno fatto un po’ fatica nel secondo. Alla Roma sono mancati solo il gol e la…

“La Lazio ha fatto quello che doveva fare: si è difesa, sapendo di avere una cifra tecnica minore a quella della Roma. I giallorossi, che hanno avuto due palle gol clamorose nel primo tempo, hanno fatto un po’ fatica nel secondo. Alla Roma sono mancati solo il gol e la lucidità in zona gol”. Così Repice, popolare radiocronista Rai ai microfoni di gazzettagiallorossa.it: “Sono convinto che Reja abbia detto quelle frasi sperando in un raffreddore. Per come lo conosco, non è assolutamente una persona cattiva. Ha avuto un piccolo infortunio dialettico, ha chiesto scusa, basta cosi”.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy