Rosy Bindi: “Qualche tifoso si atteggia come un mafioso”

Rosy Bindi: “Qualche tifoso si atteggia come un mafioso”

Queste le parole del presidente della Commissione Antimafia

ROMA – Rosy Bindi, presidente della Commissione Antimafia, in un’intervista al sito Huffingtonpost.it ha espresso la sua opinione in merito alla questione dello striscione davanti al Colosseo: “Le indagini faranno il loro corso ma l’episodio non si può sottovalutare. In uno spazio pubblico e simbolico della città di Roma è stata messa in scena una macabra intimidazione. È intollerabile. Il tifo dovrebbe essere espressione di una passione sana e giocosa e invece si moltiplicano minacce e insulti ai giocatori. Le tifoserie stanno mutuando comportamenti violenti e intimidatori molto simili a quelli della criminalità organizzata e il confine si fa sempre più labile, come stiamo registrando anche nella nostra inchiesta“. Ecco le considerazioni di Tardelli >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy