Sculli tifa Genoa e attacca: “Mai rubato lo stipendio alla Lazio”

Sculli tifa Genoa e attacca: “Mai rubato lo stipendio alla Lazio”

“E’ stata la società biancoceleste a decidere di fare a meno di me”

ROMA – Domenica alle ore 15:00 andrà in scena all’Olimpico il match tra Lazio e Genoa. Ai microfoni de ‘Il Secolo XIX’, ha parlato il doppio ex Giuseppe Sculli che con le due squadre ha collezionato 199 presenze mettendo a segno 35 goal. Il classe 1981 si è raccontato; queste le dichiarazioni rilasciate: “Quando ero alla Lazio mi hanno accusato di rubare lo stipendio ma in realtà era la società ad aver deciso di fare a meno di me e di puntare su altri giocatori. Dell’esperienza in biancoceleste ho bei ricordi, ma gli anni al Genoa sono stati i più importanti, sono legato ai colori rossoblu. Carriera finita a 33? Ho sempre dato tutto non mi sono risparmiato, ma ero stanco di combattere contro malignità enormi. Mi ero rotto le palle e questo ha pesato molto sulla mia scelta. Caso Corona? Non c’è niente di vero, non è successo niente di quello che è stato detto. E’ il solito meccanismo. Tra un po’ mi accuseranno anche di aver preso parte all’omicidio di Aldo Moro”. C’è un caso simile recente alla Lazio: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy