Simeone junior: “In Italia sogno di giocare nella Lazio”

Simeone junior: “In Italia sogno di giocare nella Lazio”

ROMA – “Ho sentito tante voci sul Palermo, ma per ora a me non hanno detto nulla”. Così a TuttoMercatoWeb.com Giovanni Simeone, attaccante classe ’95 del River Plate, figlio di Diego Pablo, attuale allenatore dell’Atletico Madrid. Simeone jr è un obiettivo di mercato del Palermo. “Sarebbe una bella possibilità”, ammette…

ROMA – “Ho sentito tante voci sul Palermo, ma per ora a me non hanno detto nulla”. Così a TuttoMercatoWeb.com Giovanni Simeone, attaccante classe ’95 del River Plate, figlio di Diego Pablo, attuale allenatore dell’Atletico Madrid. Simeone jr è un obiettivo di mercato del Palermo. “Sarebbe una bella possibilità”, ammette il figlio del Cholo. “Meglio l’Italia o la Spagna? Sono due campionati belli, importanti, competitivi. Quello italiano però – prosegue Giovanni Simeone – è più competitivo”.

Il Palermo la vuole per raccogliere l’eredità di Dybala.
“Dybala è un giocatore molto forte, con un futuro importante davanti. Lui gioca bene, è bravo. Ma i compagni lo assistono altrettanto bene”.

Dice assist, penso a Vazquez.
“È incredibile, è un giocatore completo. Molto completo, davvero. Si sacrifica per difendere, fa assist e gol. Per una squadra è molto importante. Quando posso lo vedo giocare. E quando il Palermo fa gol, tutte le azioni passano dai piedi di Vazquez”.

El Mudo però, ha scelto l’Italia anziché l’Argentina.
“La Nazionale Argentina ha tanti giocatori forti, in panchina e titolari. Alcuni decidono di cambiare Nazionale per avere maggiori possibilità. Dipende da tanti fattori. A volte ad un tecnico piace come gioca un calciatore e lo convoca…”.

Chi è il suo giocatore preferito, in Italia?
“Ce ne sono tanti. Mi piace come gioca Icardi. Ma seguo anche Tevez e Dybala”.

Cosa le dice suo padre del campionato italiano?
“Che è molto bello e competitivo. E che ci sono squadre forti”.

Immagino che in futuro le piacerebbe giocare dove allena suo padre.
“Certo, chiaro. L’Atletico Madrid sarebbe un sogno. È una grande squadra”.

E in Italia, ce l’ha una squadra dei sogni?
“Certo, quelle dove ha giocato mio papà. Lazio e Inter”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy