Wigan, Joyce smorza l’entusiasmo di Morrison: “Vuole giocare, ma deve prima ritrovare la forma migliore”

Wigan, Joyce smorza l’entusiasmo di Morrison: “Vuole giocare, ma deve prima ritrovare la forma migliore”

Ecco le sue dichiarazioni..

ROMA- Finalmente ce l’ha fatta, Ravel Morrison. Il centrocampista tornato in patria approdando al Wigan e soddisfando finalmente quella saudade che l’ha accompagnato durante tutto il suo soggiorno romano. Ora Ravel è pronto a ricominciare da zero, ma dovrà attendere ancora prima di vedere il campo, come rivela l’allenatore del Wigan Warren Joyce: “Lavora sodo, il suo atteggiamento è buono, ma è stato inattivo per un periodo molto lungo, di cui eravamo ovviamente a conoscenza. Adesso dobbiamo determinare quanto ci metterà a tornare quello che era un tempo. E’ una situazione che si deve sviluppare. Vuole disperatamente giocare a calcio, è uno sport che ama. Ma il fisico deve essere in grado di fare le cose, giorno dopo giorno. Quando si trascorre un periodo di inattività o – e non sto parlando solo di Ravel ora – diventi un po’ mollo, ti impigrisci, non riesci a spingere te stesso a fare ciò che serve. E’ molto lontano da com’era l’ultima volta che ho lavorato con lui. E’ anche passato molto tempo. Non critico il suo atteggiamento, ma se non ti alleni duramente, se non sei agguerrito, se non lavori senza freni sette giorni alla settimana, poi la situazione non si sistema in un attimo. Bisogna costruire mano a mano, si gettano le basi, il corpo deve fare solo quel po’, premendo l’acceleratore solo quel poco, per evitare che il fisico ne risenta seriamente. Ecco perché la ‘pre-season’ si chiama così: si gettano le basi per il lavoro che si vuole fare. La condizione di Ravel Morrison è simile a chi si trova in quella fase di lavoro”.
Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy