Affare Quagliarella, Tare e Paratici studiano i dettagli. Per il vice-Mauri l’obiettivo è l’atalantino Bonaventura

Affare Quagliarella, Tare e Paratici studiano i dettagli. Per il vice-Mauri l’obiettivo è l’atalantino Bonaventura

Contatto per Quagliarella. E la Lazio si mette in scia pure per Bonaventura. Lotito, nonostante la contestazione, va avanti e lavora per costruire la squadra del prossimo anno. Un modo per placare le tante critiche di questo periodo. Sotto traccia e senza fare tanto rumore, la società sta stringendo i…

Contatto per Quagliarella. E la Lazio si mette in scia pure per Bonaventura. Lotito, nonostante la contestazione, va avanti e lavora per costruire la squadra del prossimo anno. Un modo per placare le tante critiche di questo periodo. Sotto traccia e senza fare tanto rumore, la società sta stringendo i tempi per assicurarsi Fabio Quagliarella. La settimana scorsa c’è stato un contatto tra il diesse laziale Tare e quello juventino Paratici. Si sta tentando di trovare un accordo sulla base di circa due milioni di euro per il cartellino. La Juventus, che vuole liberarsi della punta, per cederlo vorrebbe una somma intorno ai tre milioni, mentre la Lazio, considerato che il contratto di Quagliarella scade a giugno del 2015, è intenzionata a non andare oltre i due milioni. Le parti sono vicine e non è escluso che a breve si possa addirittura chiudere.

 

 

Il giocatore, attraverso il suo manager, lo stesso di Marchetti, avrebbe già dato la sua disponibilità, non solo al trasferimento, ma anche all’offerta economica della Lazio: tre anni di contratto a 1,4 milioni di euro a stagione. Da Formello vogliono chiudere in fretta, anche perché sul bianconero ci sono pure altre squadre come la Fiorentina e la Sampdoria. Oltre all’attaccante, si cerca pure un vice-Mauri che il patron laziale avrebbe individuato in Giacomo Bonaventura. Un pallino di Lotito da almeno due anni. I biancocelesti fecero un timido tentativo già l’anno scorso, ma per l’Atalanta era incedibile e la trattativa nemmeno cominciò. Adesso la situazione è cambiata e la Lazio vorrebbe fare un tentativo, anche se la concorrenza per il giovane trequartista non manca, visto anche quello che sta facendo in campionato. Per la società bergamasca il valore di Bonaventura si aggira sui 15 milioni di euro. Una somma alta, ma con i soldi incassati dalle cessioni di Hernanes e Floccari, in totale oltre venti milioni, le possibilità ci sono. (Il Messaggero)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy