Caccia ai difensori. Lazio, spunta Silva

Caccia ai difensori. Lazio, spunta Silva

L’indiscrezione rimbalza dall’Uruguay. Dopo Juve, Roma e Fiorentina, anche la Lazio si è iscritta all’asta per Gaston Silva, difensore mancino del Defensor Sporting, vent’anni compiuti all’inizio di marzo. Costa 3 milioni di euro, può essere tesserato con lo status di comunitario. Sarebbe entrato in azione Lotito, dicono a Montevideo. E…

L’indiscrezione rimbalza dall’Uruguay. Dopo Juve, Roma e Fiorentina, anche la Lazio si è iscritta all’asta per Gaston Silva, difensore mancino del Defensor Sporting, vent’anni compiuti all’inizio di marzo. Costa 3 milioni di euro, può essere tesserato con lo status di comunitario. Sarebbe entrato in azione Lotito, dicono a Montevideo. E si tratta di una pista da seguire con estrema attenzione. Il profilo può essere giusto, perché la società biancoceleste cerca un centrale mancino. Gaston Silva è alto un metro e 85, viene descritto come un difensore rapido, bravo in acrobazia, attento in marcatura. Può agire da stopper oppure da terzino bloccato in una linea difensiva a quattro. Un omologo di Radu. Sta giocando con discreta continuità nel campionato uruguaiano e in Coppa Libertadores. S’è rivelato al Mondiale Under 20, ha giocato la finale persa con la Francia di Pogba, è entrato nel giro della nazionale maggiore e sino all’ultimo alimenterà i dubbi del ct Oscar Tabarez, che sta pensando di convocarlo per il Mondiale in Brasile.

 

 

Gaston Silva deve battere la concorrenza di Emiliano Velazquez, centrale del Danubio, per entrare nella lista dei 23 accanto ad Alvaro Gonzalez e Fernando Muslera, a cui magari potrà chiedere informazioni sulla Lazio. E’ un predestinato, ha una storia particolare: quando aveva 17 anni era stato acquistato dal Benfica per 4 milioni di euro, ma la famiglia si oppose al trasferimento in Europa. Nelle ultime settimane è stato evidentemente proposto a diversi club in Italia e pare sia uno dei mancini seguiti da Walter Sabatini, diesse della Roma. Si scatenerà un derby di mercato con Tare e la Lazio? Chissà. Intorno ai nomi sudamericani di solito si muovono molti interessi, certamente il giocatore è buono e può fare comodo a diversi club. (Corriere dello Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy