Calciomercato, ribaltone Keita: rimane alla Lazio?

Calciomercato, ribaltone Keita: rimane alla Lazio?

Ecco le condizioni sulle quali la società biancoceleste sta ragionando

 

ROMA – I problemi per il rinnovo ci sono ancora e restano un nodo da sciogliere prima possibile, ma il rapporto tra Keita e la Lazio potrebbe comunque continuare. Le relazioni tra il club biancoceleste e l’agente del senegalese sono ai minimi storici, c’è però – secondo quanto scrive repubblica.it – la volontà da parte di entrambi di trovare una soluzione. L’ultimo incontro risale ai primi di gennaio, quando Lotito si è visto con il procuratore di Keita, Calenda, per cercare di trovare un punto d’incontro. Il rappresentante dell’attaccante cresciuto nella “cantera” del Barcellona ha posto le condizioni per veder rispettare quella promessa fatta dal presidente della Lazio la scorsa estate, prima che l’uragano Bielsa travolgesse il mondo biancoceleste. A Keita era stato prospettato un adeguamento del contratto a circa 1,1 milioni a stagione (rispetto ai 550mila attuali), che adesso il ragazzo vorrebbe veder aumentare sensibilmente, per recuperare la differenza che avrebbe percepito nel corso di questi 8 mesi se la famosa promessa fosse stata mantenuta già a luglio: più o meno 45mila euro al mese in più, da moltiplicare per 8 (cioè circa 360mila euro). Non solo: l’agente del ragazzo ha richiesto anche che venga fissata una clausola rescissoria di circa 15-20 milioni, adeguata con lo stipendio che il nazionale del Senegal andrebbe a percepire. Se la Lazio volesse alzare il tiro e blindarlo con una clausola da 35-40 milioni (la cifra che chiede Lotito per cederlo), allora dovrebbe essere alzato proporzionalmente anche lo stipendio.

AL CENTRO DEL PROGETTO – Queste le condizioni sulle quali la società biancoceleste sta ragionando, cercando anche di avere un dialogo diretto con il ragazzo e la sua famiglia per fargli capire che alla Lazio, con Simone Inzaghi allenatore, sarebbe al centro del progetto e potrebbe continuare a crescere. Il tempo però non gioca a favore della società, perché molti club stanno raccogliendo informazioni sul giovane talento classe 1995 in scadenza a giugno 2018. Su tutti il Milan del nuovo corso cinese, che lo avrebbe individuato insieme a Stefan de Vrij come potenziale rinforzo per far partire un nuovo ciclo. La destinazione rossonera al momento non entusiasma particolarmente Keita, che se proprio dovesse spostarsi in Italia, gli piacerebbe farlo per approdare alla Juve, anche se i bianconeri non si sono mai mossi concretamente per lui. Se non si dovesse trovare un accordo in tempi brevi, quindi, la soluzione più probabile potrebbe essere quella estera. E intanto occhio al colpo di scena: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy