CENTROCAMPO – Geis e le alternative: non si molla

CENTROCAMPO – Geis e le alternative: non si molla

Si aspettano gli assalti, sono in cantiere, stanno per partire, saranno lanciati a breve. La pista più calda per il centrocampo porta a Johannes Geis del Mainz, al baby tedesco che è stato avvistato a Formello un paio di settimane fa. Era in compagnia dei suoi agenti, si racconta. Che…

Si aspettano gli assalti, sono in cantiere, stanno per partire, saranno lanciati a breve. La pista più calda per il centrocampo porta a Johannes Geis del Mainz, al baby tedesco che è stato avvistato a Formello un paio di settimane fa. Era in compagnia dei suoi agenti, si racconta. Che ci sia stato o meno, il suo nome continua a circolare. Non è facile strapparlo alla concorrenza tedesca, lo vuole sempre il Borussia Dortmund. Geis può occupare un doppio ruolo: è un regista, può agire anche da mezzala. E’ classe 1993, è una delle classi di nascita preferite dalla Lazio. Geis costa poco meno di 10 milioni di euro, è uno dei talenti più ammirati in Bundesliga. Il prezzo è alto, è l’ostacolo maggiore da superare. I giovani interessano tantissimo, la società cerca baby pronti, capaci di rivelarsi investimenti a lungo termine. Patric è stato acquistato con queste intenzioni, Geis s’è già consacrato a ottimi livelli, la filosofia è la stessa. La Lazio, dopo il summit con Pioli, potrebbe progettare l’assalto finale, ma non parteciperà a giochi al rialzo. La valutazione di Geis non può superare i 7 milioni di euro. In Olanda è rispuntato il profilo di Jordy Clasie del Feyenoord. Restano in lista Pasalic del Chelsea e Ekdal del Cagliari, il centrocampista svedese lascerà la Sardegna. Ha ricevuto offerte da Torino e Sampdoria, lo vogliono anche in Inghilterra e in Germania. La sua porta è aperta nonostante alcuni messaggi concilianti destinati al Cagliari: «Ci sono club interessati – ha detto Ekdal – sarebbe molto bello andare a giocare in Inghilterra o in Germania, sono due grandi campionati. Ho ancora un altro anno di contratto con il Cagliari e intendo rispettarlo. Ci sono tante speculazioni, ma allo stesso tempo esistono interessi reali. Vedremo quello che accadrà durante il mercato estivo».

 

 

 

 
La punta esterna. La mezzala e la punta esterna, ecco le priorità. Un attaccante diverso da Klose e Djordjevic arriverà, la traccia di mercato è svelata. Il Chicharito Hernandez è entrato in orbita Inter. Fabio Borini piace da anni, il Liverpool lo vende. Lotito fu ad un passo dall’ex romanista un paio di stagioni fa, l’affare sfumò. Borini è veloce, sa occupare più ruoli, si adatterebbe a punte del peso di Klose e Djordjevic, spera di rientrare in Italia prima o poi. Nello Sporting Lisbona, un club che ha buoni rapporti con i biancocelesti, c’è Freddy Montero, è un attaccante molto rapido. Si sono diffusi i nomi di Konoplyanka del Dnipro e di Ben Yedder del Tolosa, sono esterni puri. Il primo è in scadenza, cerca squadra in Italia, è stato proposto a tanti club, nessuno finora ha deciso di proporgli un contratto.  (fonte: Corriere dello Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy