CORSPORT – Lazio, ora serve il tuo Mandzukic!

CORSPORT – Lazio, ora serve il tuo Mandzukic!

SHANGHAI – Quel gol di Mandzukic è una cartolina per i nostalgici di Tevez, per quei tifosi juventini ancora delusi dalla cessione dell’argentino al Boca Juniors, ma può favorire anche nuovi ragionamenti da parte della Lazio, che ha scartato finora la possibilità di consegnare a Pioli un grande attaccante. Il…

SHANGHAI – Quel gol di Mandzukic è una cartolina per i nostalgici di Tevez, per quei tifosi juventini ancora delusi dalla cessione dell’argentino al Boca Juniors, ma può favorire anche nuovi ragionamenti da parte della Lazio, che ha scartato finora la possibilità di consegnare a Pioli un grande attaccante. Il croato ha cambiato indirizzo alla sfida in Supercoppa ed è il tipo di centravanti che manca alla squadra biancoceleste. Istinto, potenza, precisione, la capacità di prendere a spallate le complicazioni di una partita: Manduzkic si è avventato sul cross di Sturaro e l’ha trasformato in oro, spostando gli equilibri della partita. La presenza del croato non è l’unico fattore che determina, in questo momento, la differenza di valori tra la Juve e la Lazio. La ricchezza globale dei bianconeri è infinita, ma il peso specifico garantito da Mandzukic è stato di sicuro la diversità più netta emersa fra la squadra di Allegri e quella di Pioli, che da ieri sera sta già pensando al doppio confronto con il Bayer Leverkusen nel preliminare di Champions League. 

 

 

 
KLOSE E DJORDJEVIC – I tifosi laziali, in attacco, si aspettano un regalo. Klose è un campione che va gestito con saggezza e intelligenza: può continuare a essere un leader, però il suo nemico è l’età, ha trentasette anni e in una stagione dal calendario compresso avrà bisogno di qualche logica pausa. Sarà prezioso proprio come Djordjevic, che è un ottimo giocatore di complemento, scoperto dalla Lazio un anno fa e preso a parametro zero dopo l’esperienza nel Nantes. Manca, però, il centravanti da venti reti a stagione. Un difetto mascherato, nello scorso campionato, dai trenta gol (dieci a testa) di Candreva, Felipe Anderson e Parolo.  
 
LE SCELTE DELLA SOCIETA’ – Il presidente Lotito e il direttore sportivo Tare considerano chiuso il mercato con l’acquisto del centrocampista serbo Milinkovic Savic, il quinto giovane talento che la Lazio si è assicurata in estate dopo gli arrivi della mezzala inglese Morrison, dell’attaccante esterno Kishna (scuola-Ajax), del difensore olandese Hoedt e del terzino destro Patric, passaporto spagnolo, cresciuto nel vivaio del Barcellona. Innesti che aumenteranno il ventaglio di soluzioni di Pioli. Resta, però – spiega il Corrieredellosport – il problema del gol. Nelle ultime cinque partite la Lazio ha sempre perso e ha segnato soltanto tre reti: 0-1 con il Vicenza, 1-3 con l’Anderlecht, 2-3 con il Sigma Olomouc, 0-3 con il Mainz e 0-2 ieri in Supercoppa con la Juventus. 

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy