CorSport: “Lazio, scatta l’allarme Candreva!”

CorSport: “Lazio, scatta l’allarme Candreva!”

L’accordo tra Lazio e Udinese, l’ombra della Juve, la voglia dichiarata di proseguire la carriera a Formello, le incertezze sul futuro manifestate dai suoi agenti. Serve chiarezza su Candreva, considerato un punto fermo del nuovo progetto dal ds Tare e da Reja, ancora da riscattare dalla società biancoceleste, inserito in…

L’accordo tra Lazio e Udinese, l’ombra della Juve, la voglia dichiarata di proseguire la carriera a Formello, le incertezze sul futuro manifestate dai suoi agenti. Serve chiarezza su Candreva, considerato un punto fermo del nuovo progetto dal ds Tare e da Reja, ancora da riscattare dalla società biancoceleste, inserito in una possibile lista di rinforzi Champions per Conte. Salvo accelerazioni, il destino del centrocampista azzurro si deciderà sul filo del 20 giugno, termine ultimo per risolvere le comproprietà ed evitare le buste. Si prevedono tempi lunghi e non annunci imminenti, questa è la notizia. Si intuisce un bel palleggio di responsabilità quando, invece, le prospettive e le intenzioni dovevano già essere definite. E allora occorre spiegare bene i contorni di una situazione in piena evoluzione. Da qui a un mese, potrebbe ancora succedere di tutto. Dalla triangolazione Lazio-Udinese-Candreva ruoterà il mercato di Lotito e non solo.

 

 

Da Formello non trapelano incertezze, semmai il contrario. La Lazio ha intenzione di riscattare Candreva, lo considera un top player, un punto fermo del nuovo ciclo. Da tempo Lotito ha avviato i colloqui con Pozzo e secondo le nostre indiscrezioni, non solo raccolte a Roma, dieci giorni fa in Lega le due società avrebbero raggiunto quasi un accordo verbale per il trasferimento di Antonio a titolo definitivo. Un’operazione da 8,5 milioni per la metà del cartellino, acquistato in comproprietà due anni fa (via Cesena) per la cifra di 1,7. Ma la Juve è in pressing sull’Udinese e il prezzo sta lievitando. Lotito potrebbe inserire contropartite tecniche. All’Udinese piace Lorenzo Filippini, difensore mancino, uno dei gioielli della Primavera. (Corriere dello Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy