ESCLUSIVA – Klose piè immortale, ma si cerca già l’erede. L’ingaggio di Miro a Biglia!

ESCLUSIVA – Klose piè immortale, ma si cerca già l’erede. L’ingaggio di Miro a Biglia!

Povero chi lì davanti avrà l’onore ma soprattuto l’onere di prenderne l’eredità lì davanti (si sta cercando) alla Lazio. Di sicuro Djordjevic (oggi 1 passaggio completato e 4 tocchi in un tempo) e Matri (in panchina) hanno già fallito la missione. Dal Manzanarre al Reno, sotto a chi toccherà

Commenta per primo!
Klose

BOLOGNA – Ancora a digiuno, ma con una gran fame di Juve. Questo sì, questo Klose merita di sedersi al tavolo della Coppa Italia: entra e cambia la partita. Ei fu quel famoso 5 maggio 2013 con la cinquina all’Olimpico, ei è oggi al Dall’Ara. Così percosso e attonito, il Bologna a Miro sta. Poco importa che abbia ancora un “drammatico” zero in pagella sottoporta. Il rigore di Candreva è suo: stop, protezione della palla da bomber, caduta e penalty. Rosso per Masina, che stravolge ancora di più il match. Specie se Klose s’inventa pure il passaggio perfetto per Lulic. D’oro, incenso e Miro.

VOGLIA DI CAMPO – Mugugnava tramite il suo manager, la scorsa settimana, oggi che gran baccano a Bologna. Klose si fa esplodere e fa stonare Morandi in tribuna. Uno su mille ce la fa… A rimontare sotto i colli bolognesi. E lui fa recuperare addirittura un 2 a 0 alla Lazio. Senza zampata, solo con la presenza, con due sospiri. Il tedesco entra nella ripresa e sembra la solita mossa della disperazione di Pioli. Invece no, stavolta è quella della resurrezione. D’un pie’ immortale, che addirittura fa sapere dall’entourage: «Giocherà ancora il prossimo anno, ma chissà dove».

L’EREDE – In realtà alla Lazio sanno che comunque dovrà andare via. Coi 2,5 milioni risparmiati – secondo indiscrezioni raccolte da cittaceleste – Lotito e Tare proveranno a blindare Biglia a giugno. Sarà Lucas il top player biancoceleste, con lo stesso ingaggio (risparmiato) di Klose. Atteso invece dalla Federazione della Germania per allenare i bambini. Povero chi lì davanti avrà l’onore ma soprattuto l’onere di prenderne l’eredità (si sta cercando) alla Lazio. Di sicuro Djordjevic (oggi 1 passaggio completato e 4 tocchi in un tempo) e Matri (in panchina) hanno già fallito la missione. Dal Manzanarre al Reno, sotto a chi tocca.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy