EXTRACOMUNITARI – Keita fiuta l’addio, Ramirez il suo posto col “maestro” Pioli

EXTRACOMUNITARI – Keita fiuta l’addio, Ramirez il suo posto col “maestro” Pioli

ROMA – Nonostante le smentite di rito, può essere davvero Keita il sacrificato di quest’estate. L’entourage del talentino si sta muovendo da settimane per trovare in giro offerte da presentare alla Lazio: Lotito non lo vende per meno di 15-20 milioni. Il Balde giovane sta bene a Roma, ma mal…

ROMA – Nonostante le smentite di rito, può essere davvero Keita il sacrificato di quest’estate. L’entourage del talentino si sta muovendo da settimane per trovare in giro offerte da presentare alla Lazio: Lotito non lo vende per meno di 15-20 milioni. Il Balde giovane sta bene a Roma, ma mal digerisce le idee tattiche di Pioli, che lo vede solo prima punta. Keita si sente esterno e non vorrebbe passare un’altra stagione in una posizione (specie quella in panchina) così scomoda. Ben vengano proposte, la dirigenza biancoceleste è tutt’altro che restia alla cessione: quei soldi servirebbero per sbloccare il mercato biancoceleste. Non solo. L’addio del senegalese (ancora in attesa del passaporto spagnolo) libererebbe un posto da extracomunitario, al momento bloccato a gennaio con l’approdo di Mauricio dallo Sporting. Keita ha mercato in Italia e Spagna, ma anche in Inghilterra: l’Arsenal lo segue da anni.

 

 

ANCORA RAMIREZ – E, chissà, proprio dal Regno Unito potrebbe tornare invece una vecchia conoscenza del calcio italiano per sostituirlo. Un pupillo di Pioli per il quale – in tempi di gloria – la Lazio era già arrivata ad offrire invano 9 milioni. Oggi, caduto in disgrazia, ne basterebbero appena 6. Ve lo ricordate Gaston Ramirez? L’uruguaiano che dal 2010 al 2012 si mise in mostra con la maglia del Bologna, totalizzando 60 presenze e segnando 15 gol? Tutti volevano acquistare quel mancino sudamericano, ma alla fine la spuntò il Southampthon, che il 31 agosto del 2012 lo prelevò dal club emiliano per 12 milioni di sterline (più di 14 milioni di euro). In Premier League il suo talento si è offuscato lentamente, senza lasciare traccia di quella classe che in Italia aveva incantato tutti. Ramirez era esploso con Pioli, che lo riabbraccerebbe volentieri a Formello. I biancocelesti potrebbero anche provare una sorta di operazione “alla Osvaldo”, col prestito. In ogni caso Gaston è extracomunitario, Keita gli farà spazio?

 

MATTEO BENEDETTI – Cittaceleste.it

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy