Fascia sinistra spunta Antonelli

Fascia sinistra spunta Antonelli

ROMA – Non solo all’attacco, Reja pensa anche alla difesa. Lo ha spiegato domenica negli spogliatoi del Friuli. La Lazio soffre per le frequenti assenze di Konko e Radu. Cavanda sta crescendo sulla fascia destra, Lulic si può adattare a terzino e può darsi che il ritorno di Mauri lo…

ROMA – Non solo all’attacco, Reja pensa anche alla difesa. Lo ha spiegato domenica negli spogliatoi del Friuli. La Lazio soffre per le frequenti assenze di Konko e Radu. Cavanda sta crescendo sulla fascia destra, Lulic si può adattare a terzino e può darsi che il ritorno di Mauri lo costringerà spesso a giocare sulla linea difensiva, ma un ricambio sarebbe opportuno. Vinicius ha una buona cilindrata, ma è indietro dal punto di vista tattico. Pereirinha, penalizzato da tanti infortuni, ha poca fisicità. Un terzino sinistro farebbe comodo alla Lazio e consentirebbe di impiegare Radu come difensore centrale. Un’opzione possibile soprattutto se Reja decidesse di passare stabilmente al 3-4-3 oppure al 3-5-2. Ecco perché, nelle ultime ore, è riemersa una vecchia idea. Si tratta di Luca Antonelli, 27 anni, mancino del Genoa, autore del gol decisivo con l’Inter. La Lazio ci aveva provato ai tempi in cui giocava nel Parma, estate 2010, appena era stato ceduto Kolarov al Manchester City. E’ uno dei pezzi pregiati di Preziosi, che lo valuta tanto: 7 milioni. Due mesi fa sembrava fatto il suo trasferimento al Napoli, poi è stato a lungo accostato alla Roma, che invece stava trattando Bastos. Lotito sembra abbia fatto un sondaggio. Il Genoa è debitore nei confronti della Lazio: non avrebbe ancora saldato gli acquisti di Matuzalem e Bizzarri, ha rispedito indietro Sculli, rimangiandosi la promessa di riscattarlo a titolo definitivo. Il club biancoceleste sta cercando di verificare se esistono margini di manovra, ma il Genoa fa resistenza. In previsione di un futuro assetto societario, Preziosi non ha intenzione di privarsi dei cartellini di maggior valore. Un’altra opzione potrebbe essere legata a Danilo D’Ambrosio, terzino in scadenza del Torino, che sembra promesso all’Inter. Si vedrà.

 

VINICIUS Intanto ieri, dalla Francia, è rimbalzata l’indiscrezione di un interesse dell’Olympique Marsiglia per Vinicius, ex Gremio, che non è ancora riuscito a esordire con la Lazio. Il calcio francese, più aperto e offensivo, gli potrebbe dare la possibilità di giocare e crescere.

CIANI Possibili offerte dalla Premier per il centrale francese, ex Bordeaux, impiegato da Reja a Udine. Il suo nome è stato accostato al Norwich. Anche la Fiorentina cerca un difensore centrale, difficile possa andare su Ciani.

CANNAVARO La possibile svolta di Reja, se davvero deciderà di puntare sulla difesa a tre, potrebbe riavvicinare il capitano del Napoli alla Lazio. Si vedrà. La fase d’attesa induce a pensare che possa ancora essere un’operazione realizzabile. Paolo Cannavaro spera di raggiungere a Formello il suo vecchio maestro.

 

QUAGLIARELLA La cessione di Vucinic all’Inter fa uscire definitivamente di scena l’attaccante napoletano dai pensieri della Lazio. Quagliarella resterà alla Juventus.

PAULINHO Piace il brasiliano del Livorno. La Lazio ha stoppato l’ipotesi di poter cedere in prestito secco Brayan Perea. Spinelli attribuisce una valutazione altissima a Paulinho: si parla di 13 milioni. Secondo altre indiscrezioni, invece, poteva essere ceduto in prestito oneroso con diritto di riscatto a giugno. Paulinho è entrato nel mirino della Sampdoria che lo aveva trattato anche in estate.

FLOCCARI E’ in scadenza e in parola con il Bologna. Lotito lo ha bloccato. Lo cede soltanto con la sicurezza di avere un attaccante migliore da inserire subito in organico. Ci sta provando anche il Sassuolo, pronto a offrire Floro Flores. Alla Lazio piace Simone Zaza, classe ‘91, ma è incedibile e in comproprietà con la Juventus.

STRANIERI Occhio alle piste estere, perché possono riemergere (per niente a sorpresa) al gong del 31 gennaio. Nel recente passato sono stati accostati alla Lazio diversi nomi: Samaras (Celtic), Stuani (Espanyol) e Diego Tardelli (Atletico Mineiro).

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy