Hernanes a Milano con i soldi di Lotito!

Hernanes a Milano con i soldi di Lotito!

La storia completa del trasferimento di Hernanes dalla Lazio all’Inter a gennaio contiene dettagli inediti e curiosi che sono venuti alla luce solo in queste ultime ore. All’epoca, riportiamo le lancette agli ultimi giorni della sessione di calciomercato, il presidente dell’Inter, Erick Thohir, era alle prese con una complicata ricerca…

La storia completa del trasferimento di Hernanes dalla Lazio all’Inter a gennaio contiene dettagli inediti e curiosi che sono venuti alla luce solo in queste ultime ore. All’epoca, riportiamo le lancette agli ultimi giorni della sessione di calciomercato, il presidente dell’Inter, Erick Thohir, era alle prese con una complicata ricerca di linea di credito presso le banche italiane e non era in grado perciò di portare a termine da solo l’affare Hernanes. Per regolamento, infatti, ogni trasferimento “oneroso” deve essere coperto presso la Lega da una fidejussione a garanzia di una parte della cifra investita dalla società che acquista a tutela di quella che cede. L’operazione precedente, lo scambio Guarin-Vucinic negoziato a costo zero e condito da una discreta dose di reciproca plusvalenza, che avrebbe migliorato i numeri del bilancio interista, era sfumata per l’opposizione feroce del tifo. A quel punto, il magnate indonesiano, messo con le spalle al muro dalla richiesta popolare di un acquisto di nome, ha telefonato a Claudio Lotito, presidente della Lazio, e gli ha fatto questa proposta: «Caro presidente, tu fai la cifra della cessione di Hernanes, in cambio mi firmi la garanzia per la Lega sull’operazione».

 


Detto e fatto: Lotito ha accettato ed Hernanes è finito all’Inter. Con reciproca soddisfazione. Perché così il presidente della Lazio è riuscito a cedere il brasiliano ad una cifra (20 milioni) che nessun altro club gli avrebbe mai riconosciuto, mentre Thohir è uscito dalle curve in attesa di ottenere la linea di credito utilizzata poi per trasferire i debiti personali di Moratti sulla nuova società creata, impreziosita dai diritti tv e dal valore del marchio. Dal patrimonio personale del tycoon indonesiano sono arrivati a Milano quindi, al momento, soltanto i 75 milioni versati per l’aumento del capitale sociale (il resto, in forza del suo attuale 30% azionario, è stato coperto ancora dall’ex presidente nerazzurro, 32 milioni). Perciò alla battuta attribuita alla famiglia Moratti («Ma è sempre Massimo che continua a pagare per l’Inter!») se ne può aggiungere un’altra: «Tohir è riuscito a comprare Hernanes con i soldi di Lotito!». (IlGiornale.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy