• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

La difesa affonda. Ora Novaretti, Cana e Ciani rischiano il taglio!

La difesa affonda. Ora Novaretti, Cana e Ciani rischiano il taglio!

Il tracollo della difesa, adesso è ufficiale. Ciani, Novaretti e Cana deludono ancora, la Lazio affonda al San Paolo sotto i colpi di Higuain. Troppo forte l’ex Real Madrid, la retroguardia biancoceleste fa acqua da tutte le parti, le assenze di Biava e Dias pesano in maniera netta sulla partita.…

di redazionecittaceleste

Il tracollo della difesa, adesso è ufficiale. Ciani, Novaretti e Cana deludono ancora, la Lazio affonda al San Paolo sotto i colpi di Higuain. Troppo forte l’ex Real Madrid, la retroguardia biancoceleste fa acqua da tutte le parti, le assenze di Biava e Dias pesano in maniera netta sulla partita. Completamente da bocciare, dunque: il pacchetto arretrato non è all’altezza della situazione, a certi livelli non è presentabile. Cana ha rimediato il rosso, ha lasciato la squadra in dieci nel secondo tempo, non è un centrale e si vede. Si sacrifica sempre, è l’ultimo a mollare, ma certi limiti sono evidenti e difficilmente rivedibili.Reja orfano di uomini importanti, l’unico a salvarsi (e si fa per dire) è Ciani: puntuale e preciso in alcune occasioni, disastroso e confuso nel momento topico del match. Per i trequartisti del Napoli è un gioco da ragazzi tagliare in due l’area di rigore, Mertens, Insigne e Pandev scherzano con i loro rispettivi avversari.

 

 

Novaretti il peggiore, in ritardo di condizione e spaesato davanti a campioni del genere: l’argentino rientrava da un problema muscolare, non aveva il ritmo partita, ma gli errori su Higuain restano comunque clamorosi. L’ex Toluca non ha rispettato le aspettative iniziali, ha deluso in tutto e per tutto, non ha mai convinto, adesso il futuro potrebbe essere lontano da Roma.Ma non solo per lui, anche Ciani e Cana rischiano di lasciare la Capitale, la Lazio del prossimo anno dovrà ripartire da una retroguardia solida, giovane e di livello. Il diesse Tare sta già lavorando per questo, diversi elementi sono nel mirino: i più noti Rever e Hinteregger, due centrali di discreta esperienza. Ne arriverà un terzo: un giocatore in grado di muoversi anche a destra come vice Konko. Dias andrà via, Biava continua a riflettere: è diviso tra la voglia di tornare a casa (Bergamo-Atalanta) e l’opportunità di concludere la carriera a Roma. (Il Tempo)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy