Antonio Candreva alla Lazio guadagna meno di Ederson e Cana

Antonio Candreva alla Lazio guadagna meno di Ederson e Cana

Trenta giorni per decidere il futuro. Trenta giorni per scegliere: Lazio o Juventus. Sì, perché il pressing dei bianconeri su Antonio Candreva non può essere ufficiale (il romano ha un contratto fino al 2017 con il club biancoceleste e il cartellino è a metà con l’Udinese), ma è forte. Antonio…

Trenta giorni per decidere il futuro. Trenta giorni per scegliere: Lazio o Juventus. Sì, perché il pressing dei bianconeri su Antonio Candreva non può essere ufficiale (il romano ha un contratto fino al 2017 con il club biancoceleste e il cartellino è a metà con l’Udinese), ma è forte. Antonio Conte non ha dubbi, il ritorno a Torino del centrocampista della Lazio sarebbe funzionale alla crescita della Juve e per questo i bianconeri sono pronti a investire cifre importanti: 2,5 milioni di euro netti a stagione al giocatore e tanti soldi (almeno 20 milioni) alle due società proprietarie del cartellino. Eppure la Lazio è tranquilla. La stretta di mano tra il presidente Lotito e il numero uno dell’Udinese Pozzo è ancora valida: il riscatto – inizialmente fissato sui 7 milioni – potrebbe essere più oneroso per la società biancoceleste per l’ottimo rendimento del romano negli ultimi dodici mesi, ma a Formello non hanno dubbi sulla permanenza del centrocampista della nazionale. «Candreva? Non lascerà la Lazio – ha ribadito la scorsa settimana il ds biancoceleste Tare – per noi è un punto fermo, ha un contratto lungo e a fine stagione troveremo l’accordo con l’Udinese per riscattarlo».

 

Le voci sul pressing bianconero, del resto, si fanno ogni giorno più insistenti. E le parole pronunciate due giorni fa dal direttore sportivo dell’Udinese Cristiano Giaretta non sono di buon auspicio: «Al momento non c’è nessun tipo di accordo con la Lazio, la trattativa è portata avanti dai presidenti ma non sono ancora state fissate cifre». E le cifre permesse alla Juventus, com’è naturale, non sono alla portata della Lazio. Al momento Candreva guadagna meno di un milione a stagione, somma lontana da quella percepita dai top player biancocelesti (Klose ma anche le riserve Ederson e Cana, entrambi sopra al milione e mezzo a stagione): la Lazio sembra disposta a rivedere l’ingaggio del romano, ma neppure il miglior Klose ha meritato 2,5 milioni a stagione più premi. Ecco perché – nonostante le rassicurazioni della società biancoceleste – il riscatto di Candreva è diventato un giallo: per conoscerne l’esito basterà attendere poche settimane, dato che la comproprietà va risolta entro il 24 maggio, fra trenta giorni esatti. (Il Tempo)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy