Lazio, Djordjevic firme pronte

Lazio, Djordjevic firme pronte

ROMA – Penne in mano e contratti sul tavolo, arrivano le firme. Il mercato è socchiuso, va definito l’acquisto di Djordjevic, i tempi sono maturi. E’ l’attaccante di luglio, s’è promesso da tempo, è arrivata l’ora di stringere. Ci sono stati nuovi contatti tra la società e l’entourage del serbo,…

ROMA – Penne in mano e contratti sul tavolo, arrivano le firme. Il mercato è socchiuso, va definito l’acquisto di Djordjevic, i tempi sono maturi. E’ l’attaccante di luglio, s’è promesso da tempo, è arrivata l’ora di stringere. Ci sono stati nuovi contatti tra la società e l’entourage del serbo, nei prossimi giorni le parti si incontreranno per mettere nero su bianco, c’è un appuntamento, poi scatterà l’annuncio. La promessa di matrimonio risale ai mesi scorsi, non sfumò a gennaio, quando il nome di Djordjevic fu associato all’Inter. Lotito non ha mai mollato la presa, l’ha scelto su indicazione del diesse Tare e ha lavorato per blindarlo. Negli ultimi giorni di mercato ci provò il Cardiff a soffiarlo ai biancocelesti, l’assalto è stato vano. Il Nantes ha spinto per cederlo entro il 31 gennaio, sperava di far cassa, niente da fare. Djordjevic sarà il primo acquisto dell’annata 2014-15, in attacco si ripartirà da lui. S’attendono le decisioni di Klose, la società spera di strappare il suo sì, di chiudere il rinnovo per un’altra stagione. Perea rimarrà, Floccari è stato venduto, Helder Postiga è arrivato in prestito con diritto di riscatto, sarà a caccia di conferme. Djordjevic sarà un punto di riferimento, ha 26 anni, vivrà la prima esperienza italiana.

 

 

LE CIFRE – E’ un acquisto low cost, a parametro zero. Djordjevic lascerà il Nantes a giugno, il regolamento già gli permette di firmare con un altro club. Le cifre ufficiali dell’ingaggio non sono state diffuse, nelle scorse settimane furono veicolati alcuni numeri. L’ingaggio del serbo dovrebbe assestarsi sui 2,5 milioni di euro lordi per le primi tre stagioni, la cifra salirà nelle ultime due. Le somme sono indicate senza considerare i bonus legati alle presenze, alle reti segnate e agli obiettivi stagionali centrati dalla squadra. Nel contratto sarebbe prevista una penale: in caso di rescissione unilaterale da parte dell’attaccante, alla Lazio andrà riconosciuta una penale di 25 milioni di euro (prima stagione), di 23 milioni (seconda stagione), di 15 milioni (terza stagione). Djordjevic è cresciuto nelle giovanili della Stella Rossa. Nel 2006-07 fu prestato al Rad Belgrado (13 reti). La Stella Rossa non ci puntò mai, nel gennaio 2008 lo mandò in prestito al Nantes (7 gol in 18 partite in B). Djordjevic contribuì alla promozione dei francesi in Ligue 1, ma la squadra tornò in B nella stagione successiva. Le annate seguenti non furono esaltanti, ad eccezione di quella scorsa: Djordjevic segnò 20 reti in 34 presenze, trascinò di nuovo il Nantes in Ligue 1. Gli otto gol segnati quest’anno nel massimo torneo francese gli hanno permesso di scalare la classifica dei marcatori.

 

QUAGLIARELLA – Djordjevic firma e poi? Il diesse Tare, a Verona, ha svelato un retroscena: «Quagliarella ha dato la sua disponibilità per giugno» . Quagliarella è finito al centro di un caso bollente. La Juve non l’ha inserito in lista Uefa e l’attaccante si allena a parte. Marotta ha provato a spegnere le fiamme dopo l’attacco lanciato lunedì dal manager del calciatore, l’avvocato Bozzo: «Se questa è una specie di punizione per non avere accettato i trasferimenti nel mercato di gennaio, mi dispiace. Quelli di Quagliarella non erano i capricci di un ragazzino, ma la volontà di un campione che sente di poter dare ancora qualcosa alla sua squadra. Ora andrà avanti senza diminuire il suo impegno. Intese con la Lazio? No…» . Bozzo ha smentito l’esistenza di un accordo con la Lazio, ma la società aveva solo fatto riferimento alla presunta disponibilità data dall’attaccante. Quagliarella ha detto no alla Lazio a gennaio, lascerà la Juve a fine stagione, non ci vuole il mago per capirlo. Lotito e Tare si terranno pronti, se lo riterranno utile torneranno a bussare alla sua porta, stavolta potrebbero trovarla aperta. Non c’è due senza tre… (Corriere dello Sport)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy