Genoa-Lazio, tra campo e mercato: quanti affari tra i due club!

Genoa-Lazio, tra campo e mercato: quanti affari tra i due club!

L’asse Roma-Genova è sempre stato caldissimo…

di Simone Cesarei

ROMA- Questo pomeriggio andrà in scena Genoa-Lazio, una sfida che vale tanto per entrambe le formazioni: i rossoblu vogliono allontanare la crisi con un risultato positivo, mentre i biancocelesti cercheranno punti preziosi per la corsa all’Europa. Il match di Marassi sarà un’occasione per parlare anche di mercato, e in particolare del portiere rossoblu Perin e dell’attaccante argentino Simeone, che al momento rappresentano i primi nomi sulla lista dei desideri di Simone Inzaghi per la prossima stagione. L’asse Roma-Genova poi, è sempre stato caldissimo, con Lotito e Preziosi che hanno instaurato un rapporto di stima reciproca che molte volte si è tramutato in affari di mercato.

AFFARI- Il primo colpo di Lotito dal Genoa di Preziosi risale all’estate 2005, quando ancora il Grifone militava in Lega Pro e quando il patron biancoceleste acquistò per sei milioni di euro il promettente e giovanissimo Valon Behrami. Nel mercato di riparazione del 2010 poi, giunsero a Roma Sergio Floccari, con un prestito oneroso pari a 550 mila euro, e Giuseppe Biava, acquistato a titolo definitivo per 500 mila euro. A fine stagione la Lazio riscattò Floccari per quasi nove milioni di euro, mentre l’anno seguente si assicurò le prestazioni di Giuseppe Sculli per una cifra vicina ai quattro milioni, salvo poi rispedirlo a Genova per ben tre volte in prestito a distanza di due anni. L’estate 2011 vide i biancocelesti acquistare Abdoulay Konko dal Genoa per quattro milioni di euro, mentre, nel gennaio 2013, Lotito convinse Preziosi ad acquisire in prestito le prestazioni di Matuzalem e nello stesso anno il portiere Albano Bizzarri sbarcò a Roma per soli 300 mila euro. Gli affari più recenti sono la cessione a titolo definitivo di Gentiletti al Grifone per 500 mila euro e il prestito, risalente alla scorsa sessione di calciomercato, del talento biancoceleste Danilo Cataldi che il Genoa è riuscito ad assicurarsi, nonostante la folta concorrenza, proprio grazie a quel canale preferenziale creato e saldato negli anni tra il presidente Preziosi e Lotito.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy