Lazio-Parolo: oggi l’incontro. Ecco l’offerta dei biancocelesti

Lazio-Parolo: oggi l’incontro. Ecco l’offerta dei biancocelesti

Il giorno è oggi. Lotito e Tare si sono lanciati su Parolo una settimana fa, hanno gettato le basi dell’operazione, hanno intavolato la trattativa col Parma, hanno trovato l’accordo. In giornata incontreranno il manager del centrocampista, l’avvocato Cavadini. L’appuntamento era stato annunciato per venerdì scorso, in quell’occasione ci furono solo…

Il giorno è oggi. Lotito e Tare si sono lanciati su Parolo una settimana fa, hanno gettato le basi dell’operazione, hanno intavolato la trattativa col Parma, hanno trovato l’accordo. In giornata incontreranno il manager del centrocampista, l’avvocato Cavadini. L’appuntamento era stato annunciato per venerdì scorso, in quell’occasione ci furono solo dei contatti, il vertice è in programma nelle prossime ore. Lotito ha in pugno Parolo, ha trovato l’intesa con gli emiliani a queste cifre: 5,5 milioni più 1,5 milioni di bonus. Ora manca solo il sì del giocatore, può arrivare a stretto giro. La Lazio offre a Parolo un contratto di quattro anni a 1,1 milioni di euro. Lotito e Tare prospetteranno ai procuratori del ragazzo il progetto, gli obiettivi, sperano di fare centro. Parolo è un pezzo pregiato, ha 29 anni (non è più giovanissimo, su questo è stata fatta una riflessione), un anno fa era ambito da tanti club, oggi ha un mercato diverso, ma il suo valore è indubbio. Il Parma non ha mai regalato certezze, ha preferito trattare nell’ombra. Gli emiliani non si espongono, devono gestire il caos in cui sono sprofondati dopo la mancata concessione della Licenza Uefa. Il Parma non lo dice apertamente, ma deve cedere i big.

 

 

L’ad Leonardi ieri l’ha fatto capire: «Io ho messo giocatori e mister nelle condizioni di riflettere… Se qualcuno non se la sentirà non porteremo nessun tipo di rancore e lo ringrazieremo per quanto fatto. Il Parma non svende…». Il Parma non svende, ma vende. Parolo s’è già allontanato, è bloccato, la Lazio s’è mossa prima di altri club, ecco perché conta di chiudere il prima possibile. Una settimana fa, a distanza di poche ore, la società sancì l’affare Basta con l’Udinese e avanzò per Parolo. I due obiettivi si aggiunsero a quelli più concreti. Basta e Parolo facevano parte della lista che comprendeva Stefan De Vrij del Feyenoord e Davide Astori del Cagliari. (Corriere dello Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy