Lazio, tentazione Pazzini. Il Borussia vorrebbe Lulic

Lazio, tentazione Pazzini. Il Borussia vorrebbe Lulic

L BORUSSIA Dortmund ci prova con Lulic. L’indiscrezione arriva dalla Germania: si parla di 12 milioni che i vicecampioni d’Europa sarebbero pronti a mettere sul piatto già da gennaio per portare in Westfalia l’esterno biancoceleste. Una cifra importante, ma dopo aver respinto ogni offerta arrivata in estate, difficilmente la Lazio…

L BORUSSIA Dortmund ci prova con Lulic. L’indiscrezione arriva dalla Germania: si parla di 12 milioni che i vicecampioni d’Europa sarebbero pronti a mettere sul piatto già da gennaio per portare in Westfalia l’esterno biancoceleste. Una cifra importante, ma dopo aver respinto ogni offerta arrivata in estate, difficilmente la Lazio si priverà a stagione in corso dell’eroe dell’ultima Coppa Italia. In passato pure il Milan si è interessato al bosniaco, ora però gli occhi dei rossoneri sono puntati su Hernanes. È in scadenza nel 2015 e il club milanese è sempre molto attento a questo tipo di situazioni. La gara di ieri è servita anche per sondare il terreno, ma Lotito non vuole mollare il Profeta. Il presidente della Lazio ha invece rilanciato chiedendo informazioni su due rossoneri «in esubero» come Pazzini e Nocerino. L’attaccante — chiuso al Milan dalla folta concorrenza — rientrerà dall’infortunio entro metà novembre e risponde all’identikit del centravanti di qualità in grado di dare il cambio a Klose. Il centrocampista invece, dopo l’eccezionale stagione di due anni fa (terminata con 11 reti segnate), è finito nel dimenticatoio di Milanello.

 

La Lazio può essere l’occasione giusta per il rilancio. Con la sua duttilità tattica e la capacità di fare bene entrambe le fasi, Nocerino sarebbe un rinforzo perfetto per la squadra di Petkovic. L’operazione (prestito con diritto di riscatto) si può fare. Il rapporto tra Lotito e Galliani è ottimo, rinsaldato ulteriormente dalla comune battaglia per la settorializzazione degli stadi. In questi giorni si parla tanto della fortuna della Roma, che il presidente biancoceleste avrebbe attribuito a presunti maghi ingaggiati da Pallotta. Tutto smentito dallo stesso Lotito, ieri rimasto comunque vittima di uno scherzo telefonico di un finto mago in una nota trasmissione romanista.

La Repubblica

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy