Leggo, “Contratto e passaporto, Keita mette in apprensione la Lazio”

Leggo, “Contratto e passaporto, Keita mette in apprensione la Lazio”

ROMA – In un anno è diventato il nuovo beniamino dei tifosi: Keita ha fatto innamorare tutti, e non solo i suoi sostenitori. In Europa molte società si sono accorte di quel baby fenomeno che tanto ha incantato in serie A. Una stagione da incorniciare la sua: entrato in punta…

ROMA – In un anno è diventato il nuovo beniamino dei tifosi: Keita ha fatto innamorare tutti, e non solo i suoi sostenitori. In Europa molte società si sono accorte di quel baby fenomeno che tanto ha incantato in serie A. Una stagione da incorniciare la sua: entrato in punta di piedi ha costretto Lulic ad arretrare ed è stato secondo per rendimento solo a Candreva.   Keita ha estimatori ovunque soprattutto in Inghilterra dove Liverpool, Manchester United e Arsenal lo seguono con interesse. A frenare gli entusiasmi delle compagini d’oltremanica, però, quel passaporto spagnolo che tarda ad arrivare. Nel campionato inglese infatti la normativa sugli extracomunitari oltre ad essere molto rigida, non consente troppi movimenti ai club. 

 

 

C’è dunque da giurare che non appena Keita diventerà comunitario, si potrebbe scatenare una clamorosa asta. Tra i tifosi della Lazio è già scattato l’allarme, soprattutto perchè il tanto sbandierato prolungamento-adeguamento fino al 2018 non è stato ancora firmato. Da quel punto di vista la Lazio è tranquilla, anche perché Keita ha un accordo fino al 2017 e in ogni caso darlo via oggi vorrebbe dire “svenderlo”. Con un anno in più di serie A sulle spalle, invece, si potrebbe venderlo a una cifra tale da rifarci la squadra intera. D’altronde Lotito è stato sempre chiaro: «Nessuno è incedibile». I tifosi restano sul piede di guerra, pronti a nuove forme di protesta senza un mercato all’altezza. (Leggo.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy