Marchetti pallido non se la sente e rimane fuori. Milan alla finestra?

Marchetti pallido non se la sente e rimane fuori. Milan alla finestra?

ROMA – A Udine stava male: virus intestinale. Ieri sera all’Olimpico doveva giocare. Il suo nome era inserito negli undici titolari della distinta da consegnare all’arbitro Massa. Poco prima del riscaldamento, l’avvicendamento con Berisha. Federico Marchetti era pallido. «Non sta ancora bene. Ha avuto una settimana travagliata per il mal…

ROMA – A Udine stava male: virus intestinale. Ieri sera all’Olimpico doveva giocare. Il suo nome era inserito negli undici titolari della distinta da consegnare all’arbitro Massa. Poco prima del riscaldamento, l’avvicendamento con Berisha. Federico Marchetti era pallido. «Non sta ancora bene. Ha avuto una settimana travagliata per il mal di stomaco. L’ho visto pallido. Gli ho chiesto come stava. “Non benissimo” mi ha risposto. “E allora vai in panca, faccio giocare Berisha”» ha raccontato Reja alla fine della partita con la Juve. Promosso l’albanese titolare. In panchina Marchetti, pallido per lo strascico influenzale e forse anche condizionato da un periodo negativo.

 

Ha perso la condizione fisica. Neppure è più sicuro come prima. E’ bastata un’influenza, dopo qualche partita sbagliata, per creare un dualismo e la concorrenza con Berisha. Marchetti rischia di perdere il Mondiale. Reja ha smontato il caso. La Lazio lo ha sempre considerato incedibile e inevitabili nelle prossime ore torneranno le indiscrezioni di mercato, perché spesso il nome di Marchetti è stato accostato al Milan. Ma è difficile ipotizzare una sua partenza entro il 31 gennaio. (Corriere dello Sport)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy