MERCATO – Cagliari, Ekdal ai saluti: Lazio in prima fila

MERCATO – Cagliari, Ekdal ai saluti: Lazio in prima fila

ROMA – Non smantelliamo. Parola di Capozucca, nuovo direttore sportivo del Cagliari. Forse no, ma di certo il team sardo dovrà dire addio a diversi prezzi pregiati della squadra. Per fare cassa, prima di tutto, ma anche perchè molti desiderano giocare nella massima serie. In Italia o altrove. Il grande…

ROMA – Non smantelliamo. Parola di Capozucca, nuovo direttore sportivo del Cagliari. Forse no, ma di certo il team sardo dovrà dire addio a diversi prezzi pregiati della squadra. Per fare cassa, prima di tutto, ma anche perchè molti desiderano giocare nella massima serie. In Italia o altrove.

Il grande dubbio rossoblù è quello di Rossettini, che dovrà decidere il proprio futuro insieme alla società. Rimarranno elementi come Ceppitelli, Dessena, Brkic, oltre a Sau e Murru, il nuovo corso isolano. Partirà sicuramente invece il perno del centrocampo Albin Ekdal.

Sul tavolo della casa cagliaritana di Ekdal arrivano proposte ogni giorno, da diversi paesi europei. L’ammissione negli scorsi giorni è arrivata dal procuratore dello stesso svedese, al lavoro per trovare una nuova squadra al proprio assistito. Magari militante in Europa League.

In pole comunque pare esserci una squadra che non giocherà l’Europa per il secondo anno consecutivo, ovvero il Torino di Ventura. I granata, come lo stesso ds Petrachi ha evidenziato, sono ampiamente interessati al giocatore, possibile perno del 3-5-2.

La concorrenza però non manca ed anzi è veramente folta. La Fiorentina e la Lazio hanno chiesto informazioni da tempo: “C’è un interesse concreto da parte di alcuni club, pronti ad avviare le trattative per un suo ingaggio con il Cagliari” le parole del procuratore di Ekdal a tal riguardo.

Martin Klette però non svela nulla: “Non voglio dire quali sono tali club, ma posso affermare che ci sono club di cinque paesi diversi interessati”. Ci prova il Tottenham in Inghilterra, oltre allo Stoccarda in Germania.

Nei quattro anni di Cagliari Ekdal ha dimostrato di poter benissimo far parte di una squadra importante, una squadra da Coppe Europee: Klette sta lavorando a tal proposito, ma l’ipotesi Torino, nella città in cui è cresciuto, è comunque fortissima. Futuro nebuloso e nessuna certezza: l’unica rimane quella del suo addio alla Sardegna (goal.com)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy