MERCATO / Lazio decisa, tutto su Douglas: offerta di 4 milioni

MERCATO / Lazio decisa, tutto su Douglas: offerta di 4 milioni

Douglas
ROMA – Tutto su Douglas. Tutto sul vertice del 26 novembre. Lazio-Dnipro sarà una doppia partita, si giocherà in campo e sul mercato. Tutto su Douglas, il diesse Tare è tornato prepotentemente sul brasiliano. La pista N’Koulou (Marsiglia) s’è raffreddata, è in scadenza a giugno, ma i francesi chiedono un indennizzo cospiscuo per lasciarlo partire. Niente da fare. La Lazio – scrive il Corriere dello Sport – prevede un investimento di 3,5-4 milioni di euro per gennaio, è la cifra stanziata per l’acquisto del difensore centrale, del sostituto di De Vrij. Non sono tanti soldi, non sono pochi considerando le abitudini invernali di Lotito. Quattro milioni, in ogni caso, per adesso non soddisfano le esigenze del Dnipro. Per Douglas s’è partiti da una richiesta di 10 milioni di euro, l’intermediario Malik Arutyunov (tratta Douglas in Turchia) martedì ha svelato una traccia diversa: «Il Dnipro chiede tra i 6 e i 7 milioni e non è disposto a cederlo in prestito». Il vertice del 26 novembre sarà cruciale. Le prime offerte di Lotito sono state respinte, la società conta di trattare in modo diretto. Il faccia a faccia servirà per capire se esitono margini di manovra. La Lazio proverà a forzare la mano, a chiedere un prestito oneroso con diritto di riscatto. Sul piatto ci saranno i 4 milioni previsti, non sono previsti rilanci. Il Dnipro è un club ricco, non ha bisogno di vendere, per convincerlo servirà una fine opera diplomatica e conterà molto la volontà del brasiliano. Douglas ha scelto l’Ucraina nel 2013 con l’obiettivo di raggiungere in poco tempo la grande Europa. «Un giorno giocherò in un campionato più grande e più forte», si è lasciato scappare queste parole durante un’intervista rilasciata poco tempo fa in Brasile. Douglas ha ambizioni diverse, ha definito «stimolante» l’esperienza ucraina, gli ha permesso di guadagnare bene, ora vuole vivere una grande sfida. Sa di essere nei pensieri della Lazio, sa di avere mercato (c’è il Galatasaray sulle sue tracce).
Quella notte. Douglas tra una settimana sarà a Roma, chissà cosa gli frullerà in testa. Il Dnipro è il presente, la Lazio può essere il futuro. Tare l’ha scelto come sostituto di De Vrij, pensa che sia il profilo ideale. Lo segue da tempo, vuole strapparlo alla concorrenza. Ha 4 milioni da spendere, deve trovare la formula giusta per convincere il Dnipro a mollare la presa. E’ un’operazione difficile, la forbice è ancora ampia. Tra i sette milioni richiesti (se il ribasso del Dnipro sarà confermato) e i quattro milioni offerti ne ballano almeno tre di differenza. Douglas è di nuovo in prima fila.
Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy