Mercato, rilancio immediato per Ntep: la Lazio teme il Lione

Mercato, rilancio immediato per Ntep: la Lazio teme il Lione

4 milioni subito al Rennes per superare la concorrenza francese

ROMA – Ntep a un passo e offerta per Bastos. La Lazio prova il doppio colpo. Un’ala e un difensore centrale da consegnare a Inzaghi entro questa settimana. La società biancoceleste accelera sul mercato e tenta di chiudere in breve tempo per i due giocatori. E’ l’ennesima lotta contro il tempo perché da un lato c’è l’allenatore che pressa per avere giocatori, dall’altro il diesse Tare cerca di fare le cose in maniera più rapida possibile per evitare che si possano inserire altri club, come è già accaduto la settimana scorsa per Thauvin.

OPERAZIONE A OLTRANZA – Il primo affare vicino alla conclusione è il francese del Rennes, Paul Georges Ntep. Lotito ha presentato un’offerta di 1,5 milioni di euro più un riscatto obbligatorio a gennaio per 5,5 milioni per un totale di 7 milioni di euro. Il club transalpino, propenso alla cessione del suo giocatore, considerato che non riesce a trovare un accordo per il rinnovo del contratto, tentenna perché vorrebbe tutti i soldi, senza alcun prestito e riscatto. Sono due giorni che sia la Lazio che l’entourage del calciatore cercano di trovare una soluzione, in modo tale da chiudere l’operazione. Si va avanti ad oltranza ormai da un paio di giorni, con i biancocelesti che sarebbero pronti a presentare un’ultima offerta di 4 milioni cash più 2 milioni di bonus, divisi in 1 più 1 facilmente raggiungibili che scatterebbero alle prime presenze o agli eventuali primi gol segnati da Ntep con la maglia laziale. Una formula diversa che aggirerebbe il prestito, molto simile alla proposta che ha fatto l’Inter per Candreva. Il dialogo tra i due club prosegue senza frizioni, anche se la Lazio ha la volontà di accelerare i tempi, anche perché sul giocatore ci sarebbero altri club, uno sarebbe il Lione, che si stanno muovendo a fari spenti. E il timore di essere bruciati è forte, nonostante i biancocelesti abbiano già un accordo di massima pure con lo stesso Ntep: 1,5 milioni di euro a stagione per quattro anni. Restano per ora in stand-by le situazioni legati ai due brasiliani Kelvin e Clayton.

UN CENTRALE ANGOLANO – La novità arriva in difesa. Dopo aver tentato qualche sortita in Italia, vedi Acerbi del Sassuolo, Barba e Costa dell’Empoli, il diesse Tare ha sorpreso tutti e presentato un’offerta al Rostov per Bartolomeu Jacinto Quissanga, conosciuto più semplicemente come Bastos, difensore centrale del Rostov e della nazionale angolana. E’ un classe ’91, un centrale difensivo possente, alto 188 centimetri e può giocare sia centrodestro che centrosinistra. Il profilo che cercava da settimane il dirigente albanese, dopo aver mollato Rodrigo Caio. La Lazio, anche in virtù della scadenza del contratto a giugno del 2017 di Bastos, ha offerto al Rostov 3,5 milioni di euro. I russi ci stanno pensando e – scrive IlMessaggero – tra oggi e domani risponderanno o rilanceranno: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy