MERCATO – Santini: “Da Reja verrei di corsa”

MERCATO – Santini: “Da Reja verrei di corsa”

ROMA – L’arrivo di Reja ha portato nuove idee al mercato della Lazio: l’uomo giusto per rinforzare l’attacco poco prolifico è Ivan Santini. «So che in Italia si parla molto di me e questo non può che farmi piacere. Alla Lazio verrei di corsa », ha detto il centravanti. A…

ROMA – L’arrivo di Reja ha portato nuove idee al mercato della Lazio: l’uomo giusto per rinforzare l’attacco poco prolifico è Ivan Santini. «So che in Italia si parla molto di me e questo non può che farmi piacere. Alla Lazio verrei di corsa », ha detto il centravanti. A Formello il profilo Santini piace. In fondo l’attacco è il reparto che più sarà rivoluzionato nei prossimi mesi: partirà Klose, arriverà Djordjevic, ma le manovre saranno a 360 gradi e in questo senso il nome del croato va tenuto in considerazione, anche per l’immediato

 

Profilo – Ma chi è Santini? Nato a Zara, in Dalmazia, nel 1989, è il classico centravanti d’area di rigore, l’uomo in grado di far valere la sua stazza (190 cm per 87 kg) per aprire gli spazi negli ultimi sedici metri. Gioca in Belgio, nel Kortrijk, col quale ha realizzato finora 12 reti in 20 partite. «Mi piacerebbe molto venire a misurarmi in un campionato come la Serie A, che è uno dei migliori del mondo — ha aggiunto —. Il mio agente dice che sono vicino alla Lazio? Non posso confermare, le trattative spettano a lui…Io per ora sono concentrato solo sulle partite del campionato belga, ma si sa che nel calcio le cose possono cambiare molto velocemente…».

Con Edy – La curiosità è che Santini ha già incrociato Reja nella sua carriera: «Siamo stati avversari quando era sulla panchina dell’Hajduk Spalato, ha ottenuto ottimi risultati anche se è rimasto poco tempo, ha lasciato un ottimo ricordo in Croazia—ha spiegato Santini —. Della Lazio conosco tutto. Boksic in passato è stato uno dei miei giocatori preferiti. Sì, se l’affare si concretizzasse sarei davvero felice. E in ogni caso l’interessamento mi rende orgoglioso: se un club così prestigioso si è mosso per me significa che sto lavorando bene». (Gazzetta dello Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy