#MERCATOLIVE – La Lazio prepara l’assalto: ecco tutte le ultimissime!

#MERCATOLIVE – La Lazio prepara l’assalto: ecco tutte le ultimissime!

ROMA – Si proverà a stringere, ma non si sta chiudendo. Tra domani e dopodomani la Lazio tenterà un nuovo assalto per strappare Sergej Milinkovic al Genk, è il regista individuato dal diesse Tare. Le parole del serbo sono valse come assist: «Mi piacerebbe vivere a Roma, l’interesse della Lazio…

ROMA – Si proverà a stringere, ma non si sta chiudendo. Tra domani e dopodomani la Lazio tenterà un nuovo assalto per strappare Sergej Milinkovic al Genk, è il regista individuato dal diesse Tare. Le parole del serbo sono valse come assist: «Mi piacerebbe vivere a Roma, l’interesse della Lazio mi lusinga», ha detto venerdì. Non è così tenero il Genk, valuta il suo gioiello 15 milioni di euro, secondo certe fonti non è disposto a scendere sotto i 12 milioni. Lotito ha offerto 7 milioni, rilancia a 8, non si spingerà oltre. Hanno chiesto cifre esagerate, è questo che pensa la Lazio relativamente agli affari Milinkovic e Bakambu (attaccante francese del Bursaspor, è valutato 9 milioni di euro).

Gli scenari. E’ scattato il conto alla rovescia, la partenza per il ritiro di Auronzo è fissata per giovedì. Sarà un ritiro di passaggio, la nuova Lazio nascerà tra la mini-tournée organizzata in Germania (dal 24 al 29 luglio, è in fase di definizione) e la Cina. Non sono previsti acquisti a stretto giro, se arriveranno sarà una sorpresa. Ad Auronzo di Cadore si presenteranno soltanto Hoedt, Morrison e Patric, i giovani presi a parametro zero tra gennaio e maggio. Il mercato in entrata è fermo per via dei costi, dei rinnovi non chiariti (Radu e Mauri) e delle mancate cessioni (Lulic e Keita). La società è attiva, ma ha bisogno di altro tempo e di un po’ di denaro per agire. Per Milinkovic è dura, non basta il sì del centrocampista. E’ stato tra i migliori talenti del Mondiale under 20 (vinto con la sua Serbia), è corteggiato da Manchester United e Arsenal. Il Manchester ha già acquistato il fratello-portiere, potrebbe riunirli. S’insisterà su Milinkovic, le prossime 72 ore chiariranno gli scenari.

 

L’attacco. Le priorità non sono cambiate: si cercano un centrocampista centrale e una punta esterna. Per l’attacco resistono due nomi su tutti, quelli di Cedric Bakambu del Bursaspor e Fabio Borini del Liverpool. Il francese ha dato l’assenso al trasferimento, l’italiano è combattuto, vorrebbe restare in Inghilterra. I contatti con i manager sono recenti, finora non s’è riusciti a chiudere. Bakambu ha chiesto alla Lazio di trattare direttamente con i turchi. Borini ha ricevuto un’offerta dal West Ham, pochi giorni fa sembrava ad un passo dalla firma. Tare è in agguato, è in pressing, ogni giorno prova a sbloccare una delle due operazioni. Da settimane viene riproposto il profilo di Diego Farias, è l’ala brasiliana che il Cagliari ha riscattato a giugno dal Chievo. Ha 25 anni, ha girato l’Italia in prestito, l’ha fatto senza mai trovare sistemazione. Sarà stato proposto, è bene sperare che la società punti più in alto, su calciatori di livello così come fece nell’estate 2014.

La morale. Serve una scossa, è trascorso più di un mese dalla conclusione del campionato. Un anno fa la Lazio aveva centrato i colpi Djordjevic, Basta e Parolo, aveva riscattato Candreva e aveva riportato a casa Cataldi. Era stata aperta la trattativa per De Vrij, il piano operativo era entrato nel vivo. Quest’anno, come spesso accade dopo le stagioni vincenti, si procede col freno a mano tirato. L’undici base dà garanzie, non c’è dubbio. Ma servono alternative valide per garantire un’annata felice in campionato e in Europa. Anzi, serve una squadra con titolari doppi, con uomini o ragazzi di talento, di qualità. Le differenze tra le prime e le seconde scelte vanno limate il più possibile. In questa ottica, ad esempio, è stato rintracciato Patric (ex Barcellona B). E’ stato scelto come vice Basta, prenderà il posto di Cavanda. Il belga ieri era dato nuovamente vicinissimo al Besiktas. E’ diviso tra la Turchia e il Nizza, la Lazio sta cercando di guadagnare circa 3 milioni dalla sua cessione, forse dovrà accontentarsi di qualcosa in meno. (Corriere dello Sport)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy