#MERCATOLIVE – Marchetti: il rinnovo è ad un passo!

#MERCATOLIVE – Marchetti: il rinnovo è ad un passo!

ROMA – I contatti ci sono stati, Lotito e il manager Bozzo hanno avviato l’operazione disgelo. Federico Marchetti era in attesa di un segnale dalla società biancoceleste. Conclusa la stagione, voleva sapere quali fossero i piani. Ha concesso un’apertura e ha ricevuto rassicurazioni. L’appuntamento è imminente. Sembrava si potesse già…

ROMA – I contatti ci sono stati, Lotito e il manager Bozzo hanno avviato l’operazione disgelo. Federico Marchetti era in attesa di un segnale dalla società biancoceleste. Conclusa la stagione, voleva sapere quali fossero i piani. Ha concesso un’apertura e ha ricevuto rassicurazioni. L’appuntamento è imminente. Sembrava si potesse già consumare in queste ore e invece si terrà, con ogni probabilità, la prossima settimana. Marchetti, in scadenza 2016, e la Lazio devono discutere il rinnovo del contratto. Quest’anno, dopo i primi sei mesi del 2014 da cancellare, è tornato ai suoi livelli. Ha regalato punti e sicurezza alla squadra biancoceleste, ha trasmesso personalità e adrenalina. Pioli lo considera il numero uno, è il suo titolare, fa parte del nuovo progetto. Rappresenta una garanzia in proiezione preliminari Champions e in una stagione in cui la Lazio dovrà provare a consolidare il terzo posto. Deve trovare l’intesa contrattuale con la società. Come mercato potrebbe rientrare tra gli obiettivi dell’Inter se Handanovic non rinnovasse. Lo sloveno, però, dovrebbe restare all’Inter.

Appuntamento. Lunedì sera a Sportitalia il manager di Marchetti è stato esplicito e ha inviato segnali positivi. «A breve incontrerò Lotito, vogliamo prolungare con la Lazio» ha spiegato l’avvocato Bozzo. Sono gli stessi messaggi di aprile e maggio. C’è sempre stata disponibilità da parte di Marchetti. Un portiere a 32 anni può ancora dare tanto. La Lazio non intende privarsene, Federico fa parte dello zoccolo duro e del gruppo di Pioli, è una presenza importante all’interno dello spogliatoio e un valore aggiunto tra i pali. Le sue parate possono garantire una decina di punti a campionato. Non prolungare significherebbe metterlo sul mercato e doverlo sostituire, minando le certezze acquisite sul campo, con un portiere almeno dello stesso livello. E la Lazio dovrà farsi trovare subito pronta, l’appuntamento di fine agosto può già dare un senso alla stagione. Berisha resterà, Guerrieri dovrebbe essere promosso come terzo: per l’inizio della prossima settimana è atteso il sì di Marchetti.

Incertezze. Differente il discorso di Stefan Radu. Dal punto di vista tecnico, il suo valore è fuori discussione. E’ in scadenza 2016, qualche dubbio appartiene alla tenuta atletica: nelle ultime tre stagioni non ha mai superato quota 25 presenze in campionato. Sono state numerose le assenze per infortunio. La duttilità tattica, però, gli consente di giocare terzino oppure centrale in una difesa a tre. Il possibile arrivo di un altro esterno sinistro non è collegato necessariamente alla sua partenza, ma al destino di Lulic. Radu è in bilico. Se non dovesse rinnovare, potrebbe restare a scadenza oppure entrare in uno scambio. Non è vero che ci siano distanze tra offerta e richiesta, un’indiscrezione smentita dal romeno e dalla società semplicemente perché non c’è ancora stata discussione economica con la società. Pietro Chiodi, l’agente di Radu, si trova all’estero e rientrerà a Roma non prima di sabato. L’appuntamento con la Lazio è in agenda per la prossima settimana.

(Corriere dello Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy