#MERCATOLIVE – Milinkovic forza il Genk: vuole la Lazio!

#MERCATOLIVE – Milinkovic forza il Genk: vuole la Lazio!

ROMA – Lazio, in prima battuta si lavora su Sergej Milinkovic, ora è lui a dettare le regole al Genk. Vuole la Lazio e vuole che il club belga abbassi le pretese. Milinkovic, attraverso il suo manager Kezman, forza la mano, spinge, chiede la cessione. Il procuratore del centrocampista serbo…

ROMA – Lazio, in prima battuta si lavora su Sergej Milinkovic, ora è lui a dettare le regole al Genk. Vuole la Lazio e vuole che il club belga abbassi le pretese. Milinkovic, attraverso il suo manager Kezman, forza la mano, spinge, chiede la cessione. Il procuratore del centrocampista serbo – scrive il Corriere dello Sport oggi in edicola – è atteso in Belgio in questi giorni, forse già oggi, dirà al Genk che il suo assistito vuole l’Italia. Lunedì e martedì erano stati segnalati come momenti chiave per tentare l’ultimo assalto. Il Genk è partito da una valutazione di 15 milioni e ha rifiutato un’offerta di 7 milioni. La Lazio s’è spinta oltre, ha rilanciato a otto milioni e ora spera nell’aiuto del regista.

 

STRATEGIA – Milinkovic ha strizzato l’occhio alla Liga e al Real Madrid prima di lanciare segnali d’amore ai biancocelesti, l’ha fatto ben sapendo di non essere nei piani di Benitez. E’ nei piani della Lazio, è pronta a tutto pur di acquistarlo. E’ il prescelto per occupare il posto di Ledesma, per crescere alle spalle di Biglia (dando per scontata la sua permanenza). La Lazio vuole puntare sui giovani, la politica è chiara da anni. Milinkovic s’è laureato campione del mondo under 20 con la Serbia, è stato eletto come terzo miglior giocatore del torneo. E’ in ascesa, lo vogliono anche Manchester United e Arsenal. A Formello ci credono un po’ di più rispetto alla scorsa settimana. Le richieste del Genk, ritenute esagerate, avevano raffreddato la pista. Il manager di Milinkovic è stato bravo, ha mantenuto vivi i contatti con il club biancoceleste, ha chiesto a Lotito di insistere e insieme al giocatore ha studiato la strategia per convincere il Genk a mollare. Il vertice in programma in Belgio può essere decisivo, il giocatore metterà con le spalle al muro la sua dirigenza. Ha fatto filtrare segnali di pace, in realtà vuole partire. Milinkovic è in Serbia, si gode gli ultimi giorni di vacanza. Il Genk è già in ritiro, s’è radunato di recente. Per Milinkovic la società di Lotito sta facendo uno sforzo, finora non è riuscita a cedere Lulic o Keita.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy