#MERCATOLIVE – Tare un’ora e mezza al telefono con Raiola: il Ds prova a chiudere il doppio affare. Tutte le ultime di mercato!

#MERCATOLIVE – Tare un’ora e mezza al telefono con Raiola: il Ds prova a chiudere il doppio affare. Tutte le ultime di mercato!

ROMA – AAA cercasi mezzala, con un blitz in Belgio per Milinkovic-Savic? Dopo la Fiorentina, tocca alla Lazio volare dal Genk e chiudere l’affare. Il ds Tare ha da tempo il sì del centrocampista serbo e del suo entourage, ma il club belga sta sfruttando la controffensiva viola per alzare…

ROMA – AAA cercasi mezzala, con un blitz in Belgio per Milinkovic-Savic? Dopo la Fiorentina, tocca alla Lazio volare dal Genk e chiudere l’affare. Il ds Tare ha da tempo il sì del centrocampista serbo e del suo entourage, ma il club belga sta sfruttando la controffensiva viola per alzare il prezzo. Il direttore tecnico , Dimitri De Conde, fa pretattica: “C’è molto interesse da parte di vari club, ma lui è felice qui e noi siamo lieti di avere un giocatore così nella nostra rosa. Se vorrà prendere una decisione sul suo futuro nel breve termine, la prenderemo in considerazione. Ma in questo istante crediamo che rimanga”. In realtà, il Genk vorrebbe solo racimolare 10 milioni dalla cessione del suo miglior talento, pagato appena 400mila euro un anno fa. Nemmeno la Fiorentina si sarebbe avvicinata a tale somma, forse per questo la Lazio rimane serena e ferma sulla sua offerta di quasi otto milioni. Anche se Lotito e Tare sono pronti ad accelerare l’operazione. L’occasione la offre l’amichevole di oggi a Bruxelles: in Belgio ne sono certi, dopo il confronto con l’Anderlecht il diesse biancoceleste si sposterà a Genk.

 

 

KISHNA E BORINI ALLO SPRINT – Venerdì un’ora e mezza al telefono con l’agente Raiola da Auronzo. Il ds Tare prova a chiudere il doppio affare. Qualcosa s’è sbloccato in Olanda per Kishna. L’esterno olandese è rimasto in panchina nell’amichevole dell’Ajax contro il Wolfsburg, è lo stesso allenatore De Boer a spingerlo a Roma: “Gli ho detto che non lo avrei fatto giocare per non correre rischi. Nei prossimi giorni è probabile che sarà da qualche altra parte, è possibile che si trasferisca presto alla Lazio. Io sento di aver fatto ogni sforzo per lui. Se è il momento giusto per andare all’estero? Lui pensa che io la pensi così”. Occhio però alla concorrenza di altre squadre europee che ne hanno fiutato il talento. E occhio a un eventuale controsorpasso di Borini, il cui tergiversare ha infastidito la Lazio. Ma Fabio rimane pur sempre un pallino di Tare e pure di Pioli, con cui il ds ha fatto il punto sul mercato sempre venerdì sera. Il 20 luglio era la dead line. E domani non è ancora un altro giorno.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy